Ultim'ora
Un commento

78 chili di merce scaduta
nel minimarket etnico,
sequestri e multa

I controlli eseguiti venerdì mattina (foto Sessa)

Nell’ambito dei controlli in esercizi pubblici venerdì mattina i carabinieri hanno eseguito verifiche, scoprendo 78 chili di merce scaduta e varie irregolarità, nel piccolo negozio di alimentari “Jayze ventures”, con angolo internet point e money transfer, situato sotto i portici di piazza Marconi. L’esercizio – gestito da un nigeriano 23enne e punto di ritrovo di diversi stranieri per i servizi offerti e anche per la vendita di svariati prodotti etnici – è stato al centro di un’attività di monitoraggio che ha impegnato alcuni equipaggi dell’Arma, tra militari della Compagnia cremonese e del Nas.

Originariamente il controllo era incentrato sulla regolarità di gestione dell’attività finanziaria ma i carabinieri, una volta iniziata la verifica, hanno accertato irregolarità relative agli alimenti. Un controllo sulle etichette ha permesso di individuare la merce scaduta, in parte dal 2012 (pane, riso e farine in particolare). Di seguito, con il supporto del Nas, sono state effettuate ulteriori verifiche al termine delle quali si è proceduto al sequestro cautelativo sanitario di tutti gli alimenti esposti per la vendita, con contestazione di violazioni amministrative per 2mila euro relative alla necessità di adeguamenti strutturali, alla mancata redazione del documento sanitario di autocontrollo e a carenze igienico-sanitarie. I prodotti, al termine delle verifiche di rito che saranno condotte nei prossimi giorni da personale dell’Asl di Cremona, verranno distrutti.

m.f.

2

1

© Riproduzione riservata
Commenti