Ultim'ora
Un commento

Spacciava cocaina in centro
a Cremona: in manette
29enne albanese

E’ finito in manette uno spacciatore albanese che operava nel centro storico di Cremona. L’operazione, condotta dalla Guardia di Finanza di Cremona, è scattata nella nottata di mercoledì 27 aprile, durante un servizio di controllo del territorio, che ha portato a individuare S.A., albanese 29enne residente a Cremona, sospettato di essere uno spacciatore di sostanze stupefacenti operante sulla piazza cittadina.

E’ scattato quindi un pedinamento, grazie al quale i finanzieri hanno notato che l’uomo effettuava con l’autovettura degli itinerari particolarmente complicati, senza seguire la via più breve, al fine, probabilmente, di confondere eventuali inseguitori. Ipotesi rafforzata dal fatto che il 29enne, dopo aver parcheggiato, è entrato in una casa per poi uscirne e nascondere qualcosa in auto.

A questo punto gli agenti si sono palesati e hanno perquisito la vettura, rinvenendo circa 40 grammi di cocaina, abilmente occultata in una piega del rivestimento interno tra i due sedili anteriori. Ad una successiva perquisizione dell’abitazione, sono stati rinvenuti altri 150 grammi di cocaina e 200 grammi circa di mannite, una sostanza da taglio, nonché un bilancino elettronico di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi, il tutto nascosto all’interno di un pensile della cucina.

Inoltre sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro due telefoni cellulari, entrambi attivi e comprensivi di sim sui quali gli investigatori stanno effettuando attente analisi. Sotto sequestro anche l’autovettura in quanto utilizzata per l’illecita attività di traffico di sostanze stupefacenti. Al termine delle operazioni di polizia giudiziaria il 29enne è stato tratto in arresto come disposto dal P.M. di turno, associato alla locale Casa Circondariale.

© Riproduzione riservata
Commenti