Cronaca
Commenta

Depenalizzazione dei reati e omicidio stradale, Camera Penale a convegno

La sezione cremonese “Sandro Bocchi” della Camera Penale della Lombardia Orientale ha organizzato un convegno sui Decreti Legislativi 15/1/16 nn. 7 e 8 che hanno depenalizzato alcuni reati, quali la guida senza patente, l’ingiuria, la falsità in scrittura privata o in foglio firmato in bianco, l’appropriazione di cose smarrite.
Il convegno si è svolto il 6 maggio 2016 nella sala Maffei della Camera di Commercio di Cremona con l’intervento degli avvocati Antonino Andronico e Paolo Maestroni del Foro di Bergamo, introdotti dall’avvocato Maria Luisa Crotti di Crema?. L’avvocato Andronico svolge anche funzioni di vice procuratore onorario presso il Tribunale di Lodi e l’avvocato Maestroni è anche docente di diritto processuale penale: entrambi i relatori, pertanto, hanno portato una specifica esperienza, oltre alla pratica forense di grande livello.
L’evento si è svolto in forma di “prima lettura”, con analitico approfondimento della procedura per i fascicoli di nuova iscrizione e per quelli già pendenti nelle diverse fasi.
La conversazione si è poi estesa al reato di omicidio stradale e di lesioni personali stradali di nuova introduzione ed è stato affrontato attraverso l’analisi comparativa del testo nella precedente formulazione con quello attuale, oltre all’analisi dei profili problematici in tema di procedibilità del reato e di nuove sanzioni penali.
Non sono mancati cenni alle ragioni che hanno portato alla necessità del legislatore di introdurre questo reato, alla domanda pubblica di sanzione per i fatti che sono rimasti nella memoria e al ruolo del difensore penale, sempre impegnato nella garanzia della legalità e del giusto diritto.
Grande affluenza di avvocati non solo del Foro di Cremona e grande la soddisfazione del Presidente della locale Sezione della Camera Penale, avvocato Luca Genesi, che si è complimentato con i relatori.

© Riproduzione riservata
Commenti