Commenta

Ascom, il 13 giugno festa
per il 70esimo e il 27 le
dimissioni della Giunta

Confcommercio compie settant’anni e li festeggerà il 13 giugno all’auditorium del Museo del Violino, con una giornata celebrativa in cui è prevista la partecipazione dei vertici nazionali (presidente e vice) oltre alle istituzioni locali. Sarà anche l’occasione per la presentazione di un libro sui 70 anni di vita associativa, ma anche per il congedo dell’attuale Giunta presieduta da Fausto Casarin, eletta all’indomani delle dimissioni di Claudio Pugnoli, alla fine del 2014. L’annuncio dell’addio era stato dato lo scorso aprile e adesso a quasi due mesi di distanza, il presidente è più che mai intenzionato a riconfermarlo. “Non sono un politico, non mi interessano le poltrone, né mi interessano prove di forza”, conferma il diretto interessato, che continuerà a far parte del Consiglio in quanto presidente del Gruppo orafi, ma non più della Giunta. La tabella di marcia prevede per il giorno 20 giugno la convoazione del Consiglio per l’approvazione dei bilanci; il 27 l’assemblea di tutti i soci, a loro volta chiamati ad approvarli. Subito dopo saranno formalmente presentate le dimissioni e a seguire si terranno anche le elezioni per il nuovo gruppo che andrà a dettare la linea politica in via Manzoni. Tra i papabili alla presidenza, nomi già presenti in Giunta, come Graziano Bossi, cremasco, presidente del gruppo benzinai e Federico Corrà, presidente di AscomFidi; e poi Vittorio Principe, da poco presidente del gruppo assicuratori. Continuerà anche il rinnovo degli altri gruppi, almeno di quelli non ancora rinnovati nell’ultimo anno e mezzo, i cui presidenti entrano di diritto in Consiglio. Una piccola rivoluzione, quindi in casa Confcommercio, iniziata appunto un anno e mezzo fa. Segretario generale dell’associazione resta Paolo Regina.

gb

© Riproduzione riservata
Commenti