Sport
Commenta1

L'ex portiere Rampulla nuovo presidente della Cremonese

Michelangelo Rampulla, messinese di Patti, classe 1962, è il nuovo presidente dell’Us Cremonese, succedendo a Gigi Simoni. Rampulla è molto noto tra i tifosi grigiorossi, per aver militato per sette stagioni nella squadra di casa, di cui due in serieA, come portiere ed entrando nella storia per avere segnato un gol di testa, nel 1992, in una partita fuori casa contro l’Atalanta. Dalla stagione successiva il grande salto professionale, nelle fila della Juventus, come secondo portiere dopo Angelo Peruzzi; le sue parate hanno avuto un peso determinante nella conquista della Supercoppa italiana del 1995/96. Nella Juve resta per dieci anni, seppure non come titolare e dopo il ritiro, nel 2002 rimane tra i ranghi juventini come collaboratore.

Il neo presidente ed il nuovo allenatore, Attilio Tesser, saranno presentati lunedì alle ore 11 presso la Sala Stampa del Centro Sportivo Giovanni Arvedi di via Postumia.
In un comunicato, la proprietà dell’USC ringrazia “Luigi Simoni per il lavoro svolto nelle ultime due stagioni in qualità di presidente della Società, incarico svolto con impegno, dedizione e professionalità”.

“Lo ricordo come fosse adesso, era il 23 febbraio 1992 e stavamo perdendo contro l’Atalanta per 1-0”, così Rampulla ha descritto quell’incredibile gol in un’intervista a tuttojuve.com. “All’ultimo minuto un compagno batte il calcio d’angolo della disperazione, io lascio incustodita la porta e mi spingo nell’area avversaria. La parabola del pallone è perfetta, mi avvento di testa sorprendendo gli avversari, colpisco con la fronte piena e faccio goal. Gioia indescrivibile, tutti mi abbracciavano, le televisioni ed i giornali per un paio di giorni non hanno parlato d’altro. Una volta tanto il mio nome era stato abbinato non ad una rete subita, ma ad un goal fatto».

© Riproduzione riservata
Commenti