Commenta

Scuola Edile, nuova direzione:
nominata Elisabetta Biondoni
'Sviluppare corsi su innovazione'

L’architetto Elisabetta Bondioni è il nuovo direttore dell’ente Scuola Edile Cremonese – Comitato Paritetico Territoriale sicurezza cantieri. Il Consiglio di amministrazione dell’ente, composto da Paola Ravara (Presidente su nomina di ANCE Cremona), Laura Secchi (consigliere su nomina ANCE Cremona), Eugenio Villa (consigliere Ance Cremona, con delega salute e sicurezza sui luoghi di lavoro), Pietro Polenghi (Vice Presidente su nomina Filca Cils), Moreno Fiorani (consigliere su nomina Feneal UIL, con delega salute e sicurezza sui luoghi di lavoro), Enrico Samarini (consigliere Fillea CGIL), ha nominato il nuovo direttore “nel segno della continuità del buon lavoro svolto dal professor Mauro Rivolta, già direttore della Scuola Edile Cremonese dal 2006. Il professor Rivolta ha riscosso nel corso degli ultimi anni ragguardevoli risultati e a lui va il ringraziamento per l’entusiasmo e l’efficienza sempre dimostrate”, si legge in una nota.

L’impegno dell’attuale direttore “sarà rivolto anche allo sviluppo di nuovi corsi e percorsi, in particolar modo per quanto riguarda i procedimenti costruttivi innovativi, con la volontà di aumentare le relazioni sul territorio con Enti e Imprese edili”.
Elisabetta Bondioni si è laureata nel 1991 in architettura alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. Nel 1998 ha conseguito il diploma di specializzazione in Restauro dei monumenti presso la Scuola di Specializzazione in Restauro dei monumenti del Politecnico di Milano. Dal 1995 ha lavorato come libero professionista e come consulente per altri studi di restauro anche al di fuori della provincia. Dal 2005 è docente presso l’Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia ed ha collaborato con il Politecnico di Milano. Dal 2011 collabora come docente con la Scuola Edile Cremonese. Nome noto nel panorama culturale cremonese per i numerosi studi e pubblicazioni che ha redatto e a cui ha preso parte.

© Riproduzione riservata
Commenti