Commenta

Disagio sociale: già 600 le
richieste di aiuto a Caritas
nei primi 6 mesi dell'anno

Quasi 600 interventi in sei mesi: questo il bilancio dell’attività della Caritas di Cremona, come emerge da un’intervista ad Alessio Antonioli, operatore sociale del centro d’Ascolto, apparsa sul sito della Diocesi di Cremona. Dai dati del primo semestre, emerge un forte disagio sociale sul nostro territorio. Basti pensare che da gennaio sono stati forniti aiuti economici per una spesa totale di 153 mila euro. “Tra le persone passate dal nostro Centro d’ascolto, quest’anno sono una sessantina quelle che si sono presentati per la prima volta” racconta Antonioli al sito della Diocesi.

Molti sono anche coloro che accedono all’ambulatorio infermieristico della stessa Caritas, chiedendo cure mediche. I farmaci vengono erogati grazie all’aiuto del Banco Farmaceutico e a volte donate dai cittadini, oltre a un contributo della stessa Caritas di circa 7.300 euro. Per quanto riguarda il microcredito, nel 2016 sono stati attivati prestiti per un totale di 30 mila euro.

Tra i soggetti che vengono aiutati vi sono circa il 55% di origine straniera, soprattutto romena, marocchina e albanese, il restante 45% è italiano. Le richieste riguardano soprattutto problemi economici, sostegno al reddito per il pagamento di utenze, per affitti, spese sanitarie o scolastiche. Mediamente le persone che chiedono aiuto hanno tra i 30 e i 50 anni. Le situazioni più frequenti riguardano persone che hanno perso il lavoro e che non riescono a trovare nuovi posti, a volte persone che vivono contemporaneamente la separazione dal proprio coniuge e sono costretti a tornare nella propria famiglia d’origine che si trova a mantenerli, spesso con difficoltà. Vi sono anche anziani la cui pensione di invalidità non è sufficiente per coprire le alte spese affittuarie, o che non riescono a far fronte alle bollette relative ai consumi dei mesi invernali. C’è poi chi vive l’emergenza dello sfratto e che magari, pur ottenendo un alloggio nell’edilizia pubblica, non riesce a sostenere il pagamento della cauzione.

© Riproduzione riservata
Commenti