Commenta

Pd, la direzione approva
all'unanimità la nuova
segreteria di Galletti

Una segreteria cittadina allargata ai coordinatori dei circoli, quella presentata oggi durante la direzione del Partito Democratico convocata dal segretario Roberto Galletti. Circa 25 i presenti, una partecipazione alta, se si considera il periodo estivo e il caldo, durante la quale sono stati approvati all’unanimità i nominativi proposti dal segretario: tre conferme, Luigi Lipara, Eleonora Sessa, Santo Canale; e i segretari dei circoli cittadini Mariella Laudadio (Cittanova), Carlo Duca (Po), Fabiola Barcellari (Ghilardotti). In questo modo, come era nell’aria da alcuni giorni, tutti i circoli cittadini sono rappresentati, un segnale di unità sottolineato dal segretario Galletti: “Questa segreteria segna l’avvenuto passaggio ad una fase completamente diversa da quella congressuale di due anni fa (quando ci fu lo scontro tra lo stesso Galletti, poi risultato eletto, e la corrente che appoggiava Roberto Poli, ndr) e l’inizio di una nuova che ci vede uniti. Ringrazio chi ha fatto parte della precedente segreteria e i nuovi, ma in generale, ringrazio chi ha partecipato a questa riunione di direttivo, in un clima torrido mostrando davvero grande generosità e slancio”.  Superate quindi le divergenze che avevano portato alle dimissioni di Lia a Beccara qualche settimana fa, Galletti ricorda di essere stato lui stesso a parlare della necessità di ampliare la segreteria una ventina di giorni prima del clamoroso addio della consigliera comunale. Da allora, “c’è stato un percorso collettivo, in cui ognuno ha fatto la sua parte”.

Il segnale che arriva da via Ippocastani è quello di una marcia unitaria per affrontare i temi politici più stringenti del momento, da quelli locali a sostegno della giunta Galimberti (da cui talvolta il Pd cittadino è stato accusato di essere troppo lontano), a quelli nazionali. E proprio sul referendum costituzionale in programma in autunno, si terrà un incontro pubblico la prossima settimana, voluto da Pd e Fare Nuova la Città, le due principali forze di maggioranza, che si confronteranno sul tema in un pubblico dibattito con politici nazionali.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti