Commenta

A Cremona gli studenti del
master di Cà Foscari in
cultura del cibo e del vino

Prima in aula e poi sul campo. Sono giunti a Cremona gli studenti del master di Cà Foscari in cultura del cibo e del vino, per visitare alcune aziende.

Prima in aula e poi sul campo. Sono giunti a Cremona gli studenti del master di Cà Foscari in cultura del cibo e del vino, per visitare alcune aziende. Patria  di latte e formaggio, la prima azienda ad essere visitata è stata l’Auricchio  di Gazzo di Pieve San Giacomo. “Importante fare queste visite – ha sottolineato Antonio Auricchio, presidente dell’omonima azienda – solo così possono comprendere cosa c’è dietro una forma di formaggio, conoscere il Made in Italy, oltre a conoscere le storie millenarie dei nostri prodotti agroalimentari”.  Esperienza positiva per gli studenti del master, accompagnati a Cremona da Danilo Gasparini, docente in storia dell’alimentazione, che hanno visitato anche l’azienda di mostarde di Diego Luccini. “Visite esperienziali, queste”, come sottolineato dal professor Gasparini, “che li mettono in contatto con il mondo del lavoro, ma imparano anche a toccare con mano, annusare e assaporare i prodotti”. (Sgal)

master-d

master-d2

© Riproduzione riservata
Commenti