Cronaca
Commenta

Festa del Volontariato: 25esima edizione, tema le relazioni e i legami

Torna anche quest’anno l’ormai tradizionale appuntamento con la Festa del Volontariato (domenica 25 settembre), che quest’anno festeggia la sua 25ª edizione. Un momento importante per tutto il mondo del Terzo Settore cremonese, punto di partenza delle attività del nuovo anno ma anche momento in cui fare il punto di quanto è stato fatto e dei fili della solidarietà che si sono costruiti. E saranno proprio i legami e le relazioni tra associazioni ad essere protagonisti di questa edizione. Saranno 130 gli stand presenti, tra associazioni e istituzioni. Come gli altri anni, la festa sarà suddivisa in percorsi tematici nei quali saranno raggruppati i partecipanti. Così il cuore di piazza Stradivari sarà occupato dalle associazioni che si occupano dell’assistenza sociale, mentre il lato fronte Camera di Commercio vedrà gli stand delle associazioni che militano nel campo della cultura/sport/tempo libero e di quelle dell’ambiente e della protezione animali. Via Baldesio e piazza del Comune ospiteranno invece i gruppi che si occupano di diritti e di cooperazione internazionale, mentre gli stand dela salute saranno tutti in piazza del Comune, insieme alle istituzioni. Protagonista dell’evento quest’anno anche Padania Acque, che proporrà la distribuzione di acqua pubblica e momenti di intrattenimento e animazione.

“Questa 25ª edizione porta con sé contenuti molto forti, in quanto riassume le tematiche toccate in tutti questi anni, che si rivelano molto importanti nella nostra quotidianità” evidenzia il presidente del Cisvol Giorgio Reali. “Si cerca di migliorare le relazioni tra volontariato e istituzioni, ma anche di lavorare sull’attualissimo tema dell’accoglienza”.

“Questi 25 anni sono stati un percorso lungo e talvolta difficile ma sempre molto partecipato” evidenzia Daniela Polenghi, portavoce del Forum del Terzo Settore. “Il filo rosso che unisce il nostro percorso di questi anni è il lavorare per il bene comune. La Festa si svolge una domenica prima della marcia per la pace Perugia-Assisi, che sarà uno dei temi fondamentali della giornata, durante la quale verranno raccolte le iscrizioni. Sarà anche presente un banchetto del Tavolo della Pace che fornirà tutte le informazioni del caso”.

Ma la 25ª Festa del Volontariato sarà anche l’occasione per lanciare una petizione che verrà presentata a Regione Lombardia “per il ripristino del fondo regionale per le politiche sociali” spiega ancora Polenghi. “Le difficoltà delle persone aumentano ma le risorse diminuiscono. Il fondo regionale è passato da 90 milioni a 70 nel 2014, 50 nel 2016, e per il 2017 si prevedono solo 9 milioni. Dunque con questa petizione chiediamo Regione Lombardia metta almeno le risorse messe lo scorso anno”.

“Un programma ricco, che riassume i temi di questi 25 anni di feste” evidenzia l’assessore Rosita Viola. “Quello del Terzo settore è un lavoro che non si ferma e che vede nella festa in piazza solo il punto di partenza. Si tratta di un lavoro difficile fatto di reti e di fili e di un tessuto sociale che è diviso e frammentato. Credo che il compito di istituzioni e associazioni sia proprio quello di tessere questi legami all’interno della società”.

Protagonista anche il mondo dello sport: “Abbiamo sollecitato e promosso il mondo sportivo, che è un mondo di volontariato” continua Viola. “Ci sono tante associazioni dilettantistiche che promuovono lo sport con passione. In piazza ci sarà tutto quello che riguarda il progetto Exportabile in un’ottica di sport integrato”. Un mondo che è “ricco di buone prassi e a cui sta a cuore l’educazione della cittadinanza e la creazione di cittadini più consapevoli” aggiunge l’assessore Mauro Platè. “La Festa del volontariato  è un momento importante per la città, in cui si evidenzia una ricchezza di attività, di associazioni e di capitale umano”.

Tra gli eventi organizzati per l’occasione, “in cortile Federico Secondo ci sarà lo spazio Cittadinanza Attiva, dove verrà riportato il risultato della festa del 2014 quando con la vendita di pezzi della collana più lunga del mondo si riuscirono a finanziare microprogetti del mondo scolastico cremonese” conclude il direttore del Cisvol, Francesco Monterosso. “Le scuole dunque quest’anno saranno presenti per illustrare i progetti messi in campo”.

IL VIDEO PROMOZIONALE DELL’EVENTO

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti