Cultura
Commenta

Fondazione Città di Cr, ricco programma di festeggiamenti

Fondazione Città di Cremona in festa, con un ricco programma di eventi offerti alla cittadinanza a partire dal 1 ottobre, per ricordare l’importanza della cultura della solidarietà.
Sabato 1 ottobre, ore 11, presso la Sala Consiglio della Fondazione Città di Cremona, inaugurazione della mostra di pergamene “Miniatori nella Cremona sforzesca”, a cura dell’Archivio di Stato di Cremona. Nel pomeriggio, dalle ore 15 alle ore 17.30, visite guidate al Palazzo della Carità, sede della Fondazione in piazza Giovanni XXIII, a cura degli studenti del Liceo Artistico “B. Munari”.
Domenica 2 ottobre , dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle 15 alle 17.30, ancora visite guidate alla mostra e al palazzo. Martedì 4 ottobre, alle ore 21, presso la Chiesa di San Michele, a conclusione della Rassegna “Porta della Musica 2016”, concerto di San Francesco, con il coro Costanzo Porta ed Ensemble strumentale Cremona Antiqua, Direttore M° Antonio Greco.
In occasione della serata saranno raccolti fondi per sostenere le popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto del 24 agosto.
Sabato 8 ottobre, dalle ore 9 alle ore 10.30 e dalle 15.30 alle ore 17.30, visite guidate di palazzo Fodri a cura degli studenti del Liceo “D. Manin”; ore 11 “Opportunità e risorse al servizio della città”, intervento della Presidente della Fondazione Uliana Garoli; ore 11.30 concerto gruppi musicali dell’istituto “A. Stradivari”.
Si replicano mattina e pomeriggio le visite guidate alla mostra “Miniatori nella Cremona sforzesca”. Domenica 9 ottobre replica delle visite guidate di palazzo Fodri con concerto alle 11,30.

Il concerto del 4 ottobre  a San Michele del coro Costanzo Porta spazia dal Rinascimento veneziano di Giovanni Gabrieli al nostro tempo, con John Tavener, Arvo Pärt e vede protagonisti il coro Costanzo Porta e l’Ensemble Cremona Antiqua, accompagnati dalla Rinnovata Accademia dei Generosi, sotto la direzione del Maestro Antonio Greco. L’Associazione Costanzo Porta, oltre alla sua attività artistica, svolge da diversi anni un’attività didattica e propone un progetto di formazione vocale e strumentale sul modello delle grandi cappelle musicali del passato, con la possibilità di formarsi come musicista a tutto tondo. I maestri della Scuola di musica Costanzo Porta sono artisti affermati sia nel campo del canto che nell’ambito strumentale e partecipano attivamente all’attività concertistica dell’Associazione Costanzo Porta.
I vari corsi riprenderanno prossimamente; “Prime Note”, “Incanto d’infanzia” per i più piccini e per ragazzi e adulti “Voicegeneration” e “Alfabetizzazione corale”. La sede è presso Palazzo Fodri.

© Riproduzione riservata
Commenti