Commenta

Padania Acque sempre
più manageriale: scelti
direttori generale e tecnico

Padania Acque sempre più lanciata verso una gestione manageriale, con la nomina – dopo una selezione durata mesi – del direttore generale   Marco Lombardi e del nuovo direttore tecnico, Giovanni Sala. Verranno presentati alla stampa la settimana prossima, il 4  novembre, presso la sede di via del Macello. Intanto, la società diventata gestore unico del settore idrico provinciale, comunica di aver ottenuto la certificazione ISO 9001:2008 per tutti i servizi erogati. “Il risultato ottenuto – afferma la dirigenza della spa –  dimostra che Padania Acque ha predisposto un sistema di gestione della qualità del servizio erogato conforme alla norma con l’obiettivo di monitorare, misurare e migliorare in modo costante e continuativo l’efficienza e la qualità del servizio idrico integrato. Ciò significa che tutte le unità operative, tutti gli impianti e i processi tecnologici lavorano ogni giorno nel pieno rispetto di standard qualitativi e di efficienza, con la finalità di controllare la qualità della risorsa idrica e di soddisfare le esigenze dei cittadini.
 Il documento dunque certifica che l’acqua a km zero degli acquedotti della provincia di Cremona è di qualità, è buona e continuamente controllata grazie a un efficace sistema di organizzazione interna che coinvolge tutti i settori (dai reparti tecnici e di progettazione, al laboratorio analisi fino agli esercizi acquedotto, fognatura e depurazione).
In virtù di ciò Padania Acque S.p.A. è stata accreditata con successo per l’erogazione del servizio idrico integrato costituito dalle seguenti attività: captazione, adduzione, stoccaggio, distribuzione di acqua potabile, raccolta e trattamento acque reflue domestiche ed industriali e gestione di impianti e reti potabile. Vendita di acqua potabile ai clienti; gestione laboratorio di analisi chimiche e microbiologiche per acque reflue e potabili; progettazione, costruzione e manutenzione di impianti per l’approvvigionamento, adduzione, potabilizzazione e distribuzione dell’acqua per uso potabile e per uso industriale; reti fognarie di acque reflue urbane ed industriali”.

© Riproduzione riservata
Commenti