Un commento

Taglio del nastro per la 19ª
Festa del Torrone: tanti
visitatori fin dal mattino

Foto Sessa

Tagliato questa mattina alle 11 il nastro della 19ª edizione della Festa del Torrone, che già dalla mattinata di sabato ha iniziato ad affollare le piazze e le strade del centro storico cremonese. Erano presenti il sindaco Gianluca Galimberti, l’assessore Barbara Manfredini, l’assessore regionale Cristina Cappellini, il consigliere regionale Carlo Malvezzi, Massimo Rivoltini (Camera di Commercio), Stefano Pelicciardi (Sgp eventi).

torrone-inaugurazione-dentro2

Numerosi, anche grazie alla clemenza del tempo, i visitatori che hanno voluto fin da subito aggirarsi tra i banchi del goloso dolce natalizio, proposto nelle più svariate modalità di preparazione: dal tradizionale cremonese, con la mandorla, duro e friabile, a quello ricoperto di cioccolato, da quello morbido presentato in una svariata gamma di gusti a quello siciliano. E ancora, ci sono i lecca lecca di torrone, le stecche da passeggio, i banchi dedicati alla produzione di cioccolato, gli stand dei dolci siciliani e tanto altro. Bene anche le prove di convivenza tra i banchi del mercato e gli stand della festa, anche se non è mancata qualche difficoltà nel posizionamento degli ambulanti.

torrone-inaugurazione-dentro1

I visitatori hanno iniziato ad arrivare già intorno alle nove, anche se il vero boom si è visto tra le 11 e le 12, con numerose persone presenti in piazza e nelle vie limitrofe. Successo anche per la parata di Cremoncino, mascotte della festa, accompagnato da artisti e personaggi di spettacolo. Grande attesa anche per gli eventi del pomeriggio: dalla realizzazione di maxi costruzioni in torrone ai momenti di intrattenimento di OnStage Danza; dal laboratorio di cake design per bambini alla degustazione dedicata a Janello Torriani con torrone artigianale spagnolo e liquori spagnoli. E ancora laboratori teatrali, visite guidate, momenti musicali, sbandieratori e tanto altro, per un pomeriggio all’insegna della dolcezza e del divertimento.

LaBos

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Sorcio Verde

    Va bene sorridere, va bene anche ridere, ma così è un po’ troppo.
    Il 5 dicembre sarà tutta un altra festa, anche gli umori saranno diversi.