Commenta

Po sorvegliato speciale:
livello -0,90, attesa ondata
di piena dal Piemonte

foto Sessa

foto Sessa

Il fiume Po torna a gonfiarsi. Mentre il suo livello continua a crescere a vista d’occhio (è salito di altri due metri nelle ultime 24 ore, attestandosi a -0,90 sotto lo zero idrometrico), le sponde cremonesi si stanno preparando all’ondata di piena in arrivo dal Piemonte, dove la situazione è assolutamente drammatica e si è già superato il terzo livello di allerta. Fin dalle prime ore di oggi, 24 novembre, gli uomini delle società canottieri rivierasche stavano rimuovendo le barche dagli attracchi. Grossi rami e tronchi si sono accumulati contro i piloni del ponte in ferro.

Secondo la Protezione Civile di Regione Lombardia, l’ondata di piena dovrebbe arrivare in territorio lombardo proprio in queste ore e proseguire fino a sera. Dunque i livelli del fiume Po nel tratto lombardo, specifica la sala operativa della Protezione Civile, “sono previsti in significativo aumento nelle prossime ore e raggiungeranno livelli attorno alla soglia di moderata criticità (codice arancione) in alcune aree. Si prevede che potrebbero essere interessate le strutture e le attività poste nelle aree golenali aperte, mentre non si prevede l’interessamento delle aree golenali chiuse: a titolo precauzionale si suggerisce di interdire l’accesso alle golene aperte, compreso l’utilizzo delle piste ciclabili, e di prestare la massima attenzione lungo tutto il corso d’acqua”.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti