Cronaca
Commenta1

Rifiuti porta a porta, iniziati i controlli: messi i primi 50 bollini gialli

Nelle scorse settimane sono iniziate, in accordo con gli amministratori di condominio, le attività di controllo della qualità dei rifiuti raccolti all’interno dei condomini che hanno aderito al sistema Porta a porta e lungo le strade cittadine, a cura degli Agenti ambientali di Linea Gestioni e del Comune di Cremona. Mentre si attende l’Osservatorio rifiuti previsto per lunedì prossimo, in cui l’assessore all’Ambiente Alessia Manfredini e Primo Podestà, direttore di Linea gestioni, presenteranno i dati, positivi secondo quanto anticipa il Comune, ad un anno dell’avvio della raccolta dei rifiuti Porta a porta, le attività in itinere e le iniziative attuate nei mesi scorsi, per arginare i problemi.

“Lavoro di osservazione e analisi delle abitudini dei cittadini cremonesi, con l’obiettivo di sensibilizzare sempre di più  sul corretto smaltimento. – dichiara l’assessore all’Ambiente Alessia Manfredini -. Nessuna volontà di far cassa, ma dopo questo anno di informazione ed educazione, come preannunciato, si inizia con l’apposizione dei bollini gialli, che hanno lo scopo di far capire al cittadino che non ha operato correttamente la separazione dei rifiuti. Vogliamo in questo modo continuare nell’accompagnare il cambiamento, seppur in modo più incisivo, informare su come fare la separazione corretta, in quanto solamente in questo modo è possibile riutilizzare il materiale. Proprio su questo tema abbiamo realizzato un tour di visita degli impianti di riciclo, dal quale è stato realizzato un volantino informativo per conoscere dove vanno una volta riciclati i nostri rifiuti.”

bollino-2-dentro aspira-mozziconi1-dentro bollino-dentro

Le vie coinvolte in questo primo periodo di controllo sono state nel centro città e nei quartieri, in particolare le zone Po, Maristella, Giuseppina, Boschetto e Zaist. Sono stati appostati dagli Agenti Ambientali i primi 50 bollini gialli, che avvertono dell’errato conferimento, in modo che il personale o gli utenti sappiano che hanno sbagliato. Nella fase successiva, se persisteranno gli errori, ci saranno anche i bollini rossi ed infine le sanzioni.

Anche sul fronte del decoro urbano, per mantenere pulita la città, sono in atto alcune azioni concrete, in particolare utilizzando un  mezzo speciali per raccogliere i mozziconi di sigarette in modo da pulire più efficacemente le vie cittadine. La lotta ai mozziconi era già stata oggetto di una giornata a settembre in occasione di Puliamo il mondo con le scuole e la campagna informativa contro l’abbandono dei mozziconi verrà intensificata nel 2017.

© Riproduzione riservata
Commenti