Un commento

Ottavo giorno con
pm10 oltre il limite

Anche ieri le centraline della rete di monitoraggio della qualità dell’aria di Arpa Lombardia hanno registrato valori di Pm10 superiori ai 50 µg/m3 in gran parte della regione. Ottavo giorno con dati oltre i limiti a Cremona. Nonostante le concentrazioni di particolato rilevate nel 2016 siano tra le più basse mai registrate negli anni in termini di giorni totali di superamento, le attuali condizioni meteorologiche stanno infatti favorendo l’accumulo degli inquinanti per più giorni consecutivi, in particolare sulle aree pianeggianti della Lombardia.

In tutti i capoluoghi lombardi, con l’eccezione di Lecco e Varese, le concentrazioni di PM10 misurate dalle stazioni della rete di rilevamento dell’Agenzia hanno superato ieri il limite  50 µg/m3.

Questi i valori di PM10 più alti registrati ieri nei capoluoghi:

BG        69

BS         76

CO        61

CR         82

LC         33

LO         65

MI         89

MB        92

MN        57

PV          84

SO          51

VA          40

Ai fini dell’applicazione del “Protocollo per l’attuazione di misure temporanee per il miglioramento della qualità dell’aria”  sono stati raggiunti 9 giorni consecutivi di superamento della prima soglia in provincia di Brescia, 8 in quella di Cremona, 6 a Bergamo, Lodi, Milano, Monza e Brianza, Pavia, Varese, 1 in provincia di Mantova. A Monza si sono anche raggiunti 5 giorni consecutivi sopra il secondo livello, a Milano 4. La media delle stazioni della provincia di Como è invece inferiore alla prima soglia di attivazione del protocollo.

Il vasto campo anticiclonico che si estende sull’Europa determinerà fino all’inizio della prossima settimana giornate stabili con assenza di precipitazioni: poco nuvoloso in montagna, nuvolosità bassa con formazione di foschie e nebbie in pianura in parte persistenti, specie dalla giornata di domani, sabato. Oggi scarsa ventilazione nei bassi strati, debole o moderata in montagna. Domani, in pianura venti inizialmente deboli variabili, dal mattino tendenti a disporsi da ovest nordovest, con rinforzi su mantovano. Secondo le previsioni del Servizio Meteorologico di ARPA Lombardia le condizioni meteorologiche permangono quindi variabili o favorevoli all’accumulo degli inquinanti fino almeno alla giornata di lunedì.

 

© Riproduzione riservata
Tags
Correlati
Commenti
  • auro

    La situazione la conosciamo anche perché purtroppo va avanti così da anni. Meno chiari sono i provvedimenti assunti e chi li fa RISPETTARE. Chi controlla il traffico? Dove sono i blocchi? Non dovrebbero fermarsi anche gli Euro 3 diesel? Chi controlla gli impianti termici e in particolare quelli a biomasse legnosa che sono i maggiori responsabili delle polveri sottili? Mi risulta che ancora molti usano bruciare legna nei camini aperti ancorché vietato anche in periodo non emergenziale. Continuiamo a farci del male.