Cronaca
Commenta

Regolamento sul benessere animale, il tema del circo spacca la Giunta

La Giunta comunale si spacca sul tema del circo. La divergenza è nata sulla stesura del regolamento per il benessere animali. Se da una parte gli assessori targati Pd vogliono dare il via libera al circo, ma senza l’utilizzo di animali, come richiesto dalla Lav (Lega Anti Vivisezione), c’è chi, invece vorrebbe il tradizionale circo con gli animali.

Dunque si è deciso di rinviare tutto 2017, dopo le feste, quando l’assessore Alessia Manfredini incontrerà di nuovo i volontari della Lav, che recentemente ha consegnato agli assessori Alessia Manfredini e Rosita Viola una petizione popolare dal titolo ‘Per un circo senza animali’, con una raccolta firme. La Lav e i cittadini firmatari sono convinti che “la prigionia, l’addestramento e l’esibizione in spettacoli non siano una libera scelta dell’animale, ma una costrizione che porta necessariamente ad una violenza con conseguente sofferenza”.

Da li dunque è nata la richiesta, indirizzata al sindaco Gianluca Galimberti, di un’ordinanza restrittiva che imponga il non utilizzo di animali negli spettacoli circensi. Tra l’altro la Lav ricorda anche che “in base ad una vecchia legge, i circhi beneficiano di finanziamenti pubblici di vari milioni di euro”. A questo proposito, l’associaizone ha lanciato recentemente una petizione per chiedere l’azzeramento dell’erogazione di questi fondi entro il 2018. Lo scorso 22 ottobre, gli animalisti della Lav Cremona aveva organizzato un sit-in contro la presenza di animali al Circo Orfei.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Commenti