Cronaca
Commenta

Fruibilità centro, Ceraso: 'Piano Sosta favorevole solo a parcheggi e casse comunali'

Continua il dibattito sul centro storico e sui problemi che lo affliggono, e la discussione si sposta sul tema dei parcheggi a rotazione, il cui utilizzo è aumentato del 70%. In particolare, il capogruppo di Obiettivo Cremona in Consiglio Comunale, Maria Vittoria Ceraso, che si chiede: “era davvero questo l’obiettivo da perseguire? Forse sarebbe utile ricordare che il nuovo piano della sosta e della mobilità è stato presentato da questa Amministrazione come lo strumento che avrebbe reso maggiormente fruibile e vivibile il centro cittadino quale luogo di incontri, shopping, eventi, cultura e turismo, da valorizzare e vivere ogni giorno. In che modo la creazione di nuove aree di sosta blu “a forte rotazione”, così chiamate perchè non prevedono tariffe agevolate e sono finalizzate a favorire la sosta breve  per piccole commissioni o acquisti mordi e fuggi poteva e ha di fatto contribuito a rendere maggiormente fruibile e vivibile il centro cittadino?”.

Secondo l’ex assessore questa scelta “potrebbe aver favorito un incremento degli introiti per i gestori dei parcheggi e per le casse comunali, considerando anche le altre misure previste dal piano come l’aumento delle tariffe degli abbonamenti e dei permessi. In questo senso sicuramente il nuovo piano della sosta e della mobilità può essere considerato un successo per l’Amministrazione, ma non certo per i cittadini e per il commercio cittadino” attacca Ceraso, che sul tema ha presentato un’interrogazione a risposta scritta in Consiglio comunale.

Nel documento, l’assessore si chiede anche “Quale altra misura introdotta dal nuovo piano (sosta riservata 24 su 24 per i residenti in centro storico, nuovi orari ztl, aumento tariffe, permessi e abbonamento residenti, trasporto pubblico locale ecc.) avrebbe di fatto favorito le suddette finalità e in base a quali dati di riscontro (ossia la maggiore fruibilità del centro storico)”. Infine, il consigliere chiede alla Giunta “A quanto ammonta l’aumento degli introiti  per i gestori dei parcheggi legato agli stalli a forte rotazione e in generale alle nuove tariffe introdotte con l’approvazione del nuovo piano per la sosta, i permessi e gli abbonamenti dall’introduzione del nuovo Piano della Sosta fino a oggi?”.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti