Ultim'ora
7 Commenti

Incuria e degrado in piazza
Marconi: scavi nascosti
dalla sporcizia e vetri rotti

Quella finestra aperta su una delle più importanti scoperte archeologiche di Cremona, in piazza Marconi, è abbandonata. Le lastre di vetro che dovrebbero dare la possibilità ai tanti turisti di osservare dall’alto la pavimentazione romana in listelli di cotto, sono ormai talmente sporche che non si vede più nulla. I vetri sono praticamente oscurati dai pesanti aloni di sporcizia che impediscono anche solo di intravedere cosa si nasconde li sotto. Ma non è tutto. A questo si aggiunge anche un problema di sicurezza, soprattutto se a qualcuno venisse in mente di scavalcare le basse transenne e salire sui finestroni di vetro, due dei quali sono andati totalmente in frantumi.

Da tempo i residenti si lamentano della situazione della piazza, soprattutto alla sera quando dilagano le liti, favorite dalla poca illuminazione, oppure quando la piazza diventa un campo da calcio o anche uno skate park.

Piazza Marconi, grazie anche al Museo del Violino, è uno dei tanti tesori di Cremona, dove è stato recuperato uno spazio urbano di grande interesse storico e turistico. Durante gli scavi furono recuperati oltre un milione di reperti. Il parcheggio fu inaugurato nel 2011 e modificato in corso d’opera per mettere in evidenza lo scavo che però ora a causa dell’incuria non si vede più.

vetro 2 marconi vetri rotti marconi

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti