Ultim'ora
Commenta

Acque Dotte, presentato
il programma completo
della manifestazione

Dal pop al jazz, in un excursus tra i maggiori nomi della musica, che approderà tra Cremona e Salò in occasione del Festival Acque Dotte, la rassegna musicale estiva che viaggia tra il fiume Po e il Lago di Garda. A partire dai tre grandi nomi che occuperanno piazza del Comune: Max Gazzè, Nek e Francesco Renga, intervallati da cinque serate di jazz e musica d’autore a palazzo Trecchi, con Enrico Rava, Gaetano Curreri (degli Stadio), Sarah McKenzie gli artisti del progetto idj e il duo Enzo Favata-Mario Tozzi. Di grande spessore anche gli appuntamenti di Salò, ch vdranno in piazza la ban di Paolo Jannacci e il duo Massimo Lopez-Tullio Solenghi.

“Bisogna costruire progetti culturali che diventano volano di sviluppo dei territori ed economici” evidenzia il sindaco Gianluca Galimberti. “Quando Acque Dotte è partito avevamo la consapevolezza che le città vivono di cultura. Abbiamo bisogno di lavorare insieme. Siamo riusciti a portare in città tre grandi artisti nazionali e internazionali che sbarcheranno in piazza del Comune. Ma anche la liuteria sarà protagonista, con scambio di strumenti e di ricerca. In questi ani siamo entrati nel sistema Garda Musei e questo ci porterà importanti ricadute in termini di turismo”.

Ma è anche l’occasione per “rimettere al centro la piazza del Comune”, come sottolinea l’assessore Barbara Manfredini. “Siamo abituati ad un turismo di passaggio, ma con questi eventi auspichiamo di poter anche portare in città una forma di turismo più stanziale”.

Anche quest’anno l’acqua sarà filo conduttore della manifestazione: a omaggiare il tema ci saranno spettacoli dedicati, come il brano composto in esclusiva per la rassegna da Rava, Water Tree, o lo spettacolo intitolato Acqua e Sapone di Curreri.

Soddisfazione anche da parte del sindaco di Salò, Giampiero Cipani: “Anche nella nostra città questa iniziativa sta portando grandi risultati. Il gemellaggio con una città così forte sotto il profilo culturale e musicale, ci consente di identificarci a nostra volta come città di cultura”.

“Il significato delle nostre scelte è quello di lavorare su un doppio binario” aggiunge il direttore artistico del Festival, Roberto Codazzi. “Abbiamo voluto creare un dialogo/confronto tra culture, espresso attraverso stili e linguaggi musicali diversi. Ma soprattutto abbiamo risposto alla richiesta dei sindaci di non trasformare Palazzo Trecchi in una élite culturale. Infine, abbiamo voluto omaggiare Monteverdi nel 450º anniversario, utilizzando il suo stesso spirito di sperimentazione e puntando quindi artisti che hanno rappresentato un momento di rinnovamento nel loro genere”. Tra le novità di quest0anno, due esibizioni di scherma con la presenza di campioni olimpici, sia a Cremona che a Salò, e l’esibizione del WeFly! Team, pattuglie acrobatiche che faranno la propria esibizione sul lago.

IL CARTELLONE

7 luglio, Piazza del Comune – Cremona        Max Gazzè
10 luglio, Piazza del Comune – Cremona      Nek
12 luglio, Palazzo Trecchi – Cremona            E. Rava & T. Stanko 5tet
14 luglio, Piazza del Duomo – Salò               Massimo Lopez e Tullio Solenghi
17 luglio, Piazza del Comune – Cremona      Francesco Renga
19 luglio, Palazzo Trecchi – Cremona           Sarah McKenzie 4tet
25 luglio, Palazzo Trecchi – Cremona           MIDJ in AcqueDotte
31 luglio, Palazzo Trecchi – Cremona           Mario Tozzi – Enzo Favata
4 agosto, Palazzo Trecchi – Cremona           G. Curreri e Solis String Quartet
11 agosto, Piazza della Vittoria – Salò           Paolo Jannacci & Band

EVENTI SPECIALI
9 luglio, golfo di Salò                                         WeFly! Team
16 settembre, Piazza della Vittoria – Salò      Galà della scherma
17 settembre, Piazza Marconi – Cremona     Galà della scherma

lb

© Riproduzione riservata
Commenti