Cronaca
Commenta1

Furti nelle scuole di Annicco e Pozzaglio, tre romeni patteggiano tre anni

Hanno patteggiato tre anni di reclusione davanti al giudice Giuseppe Bersani del tribunale di Piacenza, tre dei quattro romeni arrestati il 24 gennaio dai Carabinieri con l’accusa di furto nelle scuole di Annicco e Pozzaglio tra settembre ed ottobre 2016, oltre che nell’istituto piacentino di Gossolengo. I tre, residenti a Cremona, sono agli arresti domiciliari (il quarto è latitante) con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata al furto e uso di beni di provenienza illecita; hanno un’età compresa tra 26 e 43 anni e alcuni di loro sono incensurati, risiedono a Cremona. L’autogrill lungo l’autostrada Cremona – Piacenza fungeva da area di smistamento della merce ed era stato proprio qui che i malviventi erano stati sorpresi dai carabinieri, mentre caricavano la merce su un furgone diretto in Romania dove l’attendeva un ricettatore.  Uno dei tre è stato individuato al casinò di Sanremo, altri due in casa di amici.

© Riproduzione riservata
Commenti