Cronaca
Commenta

Torna il concorso 'Piccoli passi per un comportamento sostenibile', dal 2 al 26 maggio

Valorizzare il piedibus come alternativa ecosostenibile per andare e tornare da scuola, promuovere l’educazione al gusto e attenzione agli sprechi di cibo, spronare ad eseguire correttamente la raccolta differenziata. Queste le finalità del concorso Piccoli passi per un comportamento sostenibile, in programma dal 2 al 26 maggio, promosso dall’Assessorato alle Politiche Educative e all’Istruzione in collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente, presentato questa mattina a SpazioComune.
“Piccoli passi per un comportamento sostenibile è un invito a consumare meno riducendo gli sprechi di cibo, a consumare meglio utilizzando cibi sani, naturali, poco trasformati, a muoversi di più e a produrre meno rifiuti indifferenziati per ottenere molteplici vantaggi in termini di salute e di salvaguardia dell’ambiente e delle risorse della terra”, ha dichiarato tra l’altro la Vice Sindaco con delega all’Istruzione Maura Ruggeri che ha ringraziato i sostenitori dell’iniziativa e i rappresentanti delle associazioni sportive che hanno dato la loro disponibilità a partecipare.
“La volontà dell’Amministrazione – ha poi aggiunto la Vice Sindaco – è accrescere anche in questo modo l’impegno nelle piccole azioni quotidiane per un’educazione ai consumi più consapevole e rispettosa dell’ambiente, invitando i bambini a riflettere su alcuni temi strettamente legati alla vita di tutti i giorni”. Sono intervenuti Primo Podestà, Direttore Generale di Linea Gestioni, Nicoletta Amoretti, responsabile del Centro Cottura di Cremona di CAMST, Maria Zoppi, Area Manager Gruppo ADMENTA Itala S.p.A., e Silvia Toninelli, dirigente del Settore Politiche Educative del Comune di Cremona.
Il concorso si caratterizza per l’attenzione ai comportamenti, la messa in pratica quotidiana dei principi di sostenibilità ambientale e di attenzione alla salute iniziando dai bambini e dagli adulti che fanno loro da riferimento: genitori, insegnanti, operatori scolastici. La principale novità di questa terza edizione è rappresentata dal coinvolgimento di tutte le scuole primarie statali distribuite in 14 plessi con 2397 bambini. Il concorso prevede 4 sezioni che comprendono azioni sostenibili che tutti, proprio iniziando dai più piccoli, posso svolgere quotidianamente:

PIEDIBUS (solo per le scuole che hanno il servizio piedibus)

La sezione è riservata alle sole scuole primarie nelle quali è presente il piedibus: Capra Plasio, Boschetto, Don Primo Mazzolari, S. Ambrogio, Stradivari e Monteverdi. E’ un’opportunità per valorizzare e sostenere il piedibus come momento educativo per i bambini e per gli adulti, un’occasione per riflettere su come le condizioni ambientali siano strettamente legate alla vivibilità del quartiere e della città e di come ciascuno, bambino e adulto, possa fare qualcosa per incidere sul benessere della collettività. A tutti i bambini che vi partecipano verrà distribuito un blocchetto di “biglietti corse piedibus”. Ogni biglietto dovrà essere completato con l’indicazione della scuola e della classe di appartenenza e consegnato ai genitori o ai volontari accompagnatori ad ogni corsa. Il numero dei biglietti consegnati darà un punteggio alla classe e alla scuola. Attualmente le linee attive sono 13, oltre 200 i bambini iscritti e più di 70 gli accompagnatori.

CAMBI + EDUCAZIONE AL GUSTO (per tutte le scuole)

Per promuovere l’educazione al gusto e ad una sana alimentazione è necessario proporre una dieta molto varia ed incentivare l’assaggio di tutti i cibi proposti, evitando le richieste di “cambi pasto”. L’Ufficio Ristorazione del Settore Politiche Educative misurerà ogni giorno il numero dei cambi richiesti dalle singole scuole (saranno naturalmente garantite tutte le diete speciali) per verificare dove ci sia più attenzione a questo aspetto. In occasione della giornata della “festa delle verdure”, organizzata per promuovere il consumo di verdure tra i bambini, il punteggio premiante assegnato sarà raddoppiato.

SPRECHI ALIMENTARI (per tutte le scuole)

Nel sistema agroalimentare sono molte le componenti che contribuiscono allo spreco del cibo prodotto e quindi al peggioramento del livello di impatto ambientale, ma nei paesi ricchi i principali responsabili di queste perdite si collocano alla fine della filiera, nei negozi, nelle mense e nelle case. Per questo è importante intervenire promuovendo un’educazione contro lo spreco alimentare. L’Ufficio Ristorazione misurerà quotidianamente la percentuale di cibo non consumato e quindi “sprecato” e premierà ovviamente la scuola con meno avanzi nel cestino. Anche in questo caso, in occasione della giornata della “festa delle verdure”, organizzata per promuovere il consumo di verdure tra i bambini, il punteggio premiante assegnato sarà raddoppiato.

RACCOLTA DIFFERENZIATA (per tutte le scuole)

Grazie alla collaborazione con Linea Gestioni sarà controllata la quantità dei rifiuti indifferenziati prodotti premiando una migliore differenziazione. Già dal mese di marzo gli agenti ambientali sono al lavoro nelle scuole per sensibilizzare alla corretta separazione dei rifiuti in vista del monitoraggio ufficiale di maggio. Scopo del concorso è dare un ulteriore impulso al sistema della raccolta differenziata nelle scuole, già attiva da anni, perché possa correggere eventuali criticità e diventare una pratica quotidiana assimilata da svolgere tutto l’anno. Per quattro settimane, dal 2 al 26 maggio 2017, saranno misurati i comportamenti sostenibili dei bambini e verrà stilata una graduatoria delle scuole più virtuose. Si tratta di un’altra novità di quest’anno: il concorso offre la possibilità di coinvolgere le scuole a 360° sul tema della sostenibilità. Bambini, insegnanti, operatori scolastici, addetti mensa, tutta la comunità della scuola si attiva e partecipa affinché gli aspetti del lavoro vengano messi in pratica nelle azioni quotidiane.

Sarà assegnato un premio per ogni sezione di concorso:

alla scuola che avrà utilizzato più piedibus (verrà premiata anche la classe che all’interno di ogni scuola totalizzerà più corse piedibus)
alla scuola che avrà fatto meno sprechi alimentari
alla scuola che avrà fatto meno cambi pasto e più educazione al gusto
alla scuola che avrà fatto più raccolta differenziata

Premi e modalità relative verranno comunicate successivamente.

Il 2 maggio, primo giorno del concorso, i bambini, alle fermate del piedibus, troveranno ad attenderli atleti e presidenti delle società sportive cremonesi che si presenteranno, illustreranno in modo sintetico la propria disciplina ed i risultati raggiunti: diversi referenti hanno infatti vinto titoli regionali, nazionali o internazionali. Gli atleti spiegheranno inoltre in modo semplice perché è importante fare attività fisica per stare bene, crescere e socializzare. Arrivati a scuola atleti e allenatori si intratterranno con i bambini delle varie classi. Oltre ai rappresentanti dello sport cremonese anche il Sindaco, gli Assessori e rappresentanti delle istituzioni saranno presenti ai capolinea dei piedibus per seguire i vari gruppi (in allegato l’elenco completo delle linee e degli orari del piedibus con gli sportivi presenti).

Il concorso si avvale del sostegno e della collaborazione della ditta CAMST, che si occupa di ristorazione scolastica e di piani di educazione alimentare, da Farmacie Comunali Gruppo Admenta Italia, attiva nella promozione della salute, e di Linea Gestioni, gestore del sistema della raccolta differenziata per la città.

© Riproduzione riservata
Commenti