Commenta

Comitati di garanzia
nei Comuni del territorio:
stop alle discriminazioni

Stop a ogni discriminazione negli uffici pubblici del territorio: sono infatti stati avviati in diversi Comuni del nostro territorio i Comitati Unici di Garanzia, organismi di contrasto nei confronti di qualsiasi forma di discriminazione e controllo del rispetto dei principi di parità e pari opportunità. Questo quanto emerso nell’incontro con i referenti dei Comuni promosso dalla Consigliera di Parità, Carmela Fazzi, che ha effettuato un monitoraggio tra i 115 Comuni della provincia per verificare in quanti di questi sia stato effettivamente costituito il Comitato Unico di Garanzia, in stretta collaborazione con l’Amministrazione provinciale, nella persona della Presidente del CUG di tale ente Elisa Bentivoglio.

Questo organismo è ad oggi presente, infatti, nei Comuni di: Bordolano, Capralba, Casalmaggiore, Casalbuttano ed Uniti, Casteldidone, Corte de Cortesi, Crema, Cremona, Gerre de’ Caprioli, Gussola, Izano, Moscazzano, Offanengo, Pescarolo ed Uniti, Pieve San Giacomo, Rivarolo del Re, Rivolta d’Adda, Romanengo, Salvirola, Soncino, Spineda e Ticengo.

“Abbiamo voluto dare pieno sostegno ai Comuni per far sì che in tutte le amministrazioni comunali sia presente il Cug” ha precisato la consigliera di parità Carmen Fazzi. “Le attività di tali Comitati spaziano su molti ambiti: dalla proposta di buone prassi per la predisposizione da parte dell’Ente dei piani di azioni positive, per favorire l’uguaglianza sostanziale sul lavoro tra uomini e donne, alla promozione e/o potenziamento di ogni iniziativa diretta ad attuare politiche di conciliazione vita privata/lavoro ed a quanto necessario per consentire la diffusione della cultura delle pari opportunità del benessere lavorativo e al contrasto delle discriminazioni sino al mobbing. Nei prossimi incontri faremo in modo con la Provincia, di avviare i CUG anche negli altri Comuni del territorio”.

Il Cug: di cosa si tratta
Il Cug è un Comitato paritetico costituito all’ interno delle amministrazioni pubbliche che ha l’importantissima funzione di contribuire all’ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e al miglioramento dell’efficienza delle prestazioni, garantendo un ambiente di lavoro caratterizzato dal rispetto dei principi di parità e pari opportunità di genere, dal benessere organizzativo e dal contrasto di qualsiasi forma di discriminazione e di violenza morale o psichica. Il Cug è “unico” nel senso che esplica le proprie attività nei confronti di tutto il personale appartenente ai ruoli dell’amministrazione, dirigente e non dirigente (escludendo quindi rappresentanti politici) , e con la sua istituzione si è razionalizzata la materia eliminando la proliferazione dei preesistenti comitati.

© Riproduzione riservata
Commenti