Commenta

Sperimentazione XI febbraio,
ancora una volta
provvedimenti approssimativi

Lettera scritta da M5S Cremona

Il M5S Cremona, dopo aver visionato le proposte per la sperimentazione in via XI Febbraio, rileva per l’ennesima volta l’approssimazione con cui si prendono provvedimenti impattanti sulla circolazione stradale cittadina. Non che ci fosse bisogno di conferme: la viabilità nel Quartiere Po, le proposte relative a via Giordano (chissà che fine hanno fatto?) e la viabilità attorno ai sottopassi avevano abbondantemente testimoniato l’inadeguatezza dell’assessorato alla partita.

In via XI Febbraio assistiamo al classico caso di un colpo al cerchio e un colpo alla botte. Si chiude una strada dove c’è una scuola per tutelare i residenti anziché gli alunni, però, per non scontentare tutti, solo al pomeriggio quando i bambini escono, unico caso a Cremona! E senza permessi per nessuno! In compenso, per i genitori di alcune scuole in ZTL è previsto un permesso per accedere e sostare in zona residenti vicino all’ingresso; qui, che non è ZTL, il genitore deve sostare in un’area riservata senza permesso a 200 metri dalla scuola, una distanza facilmente percorribile con un bimbo di due anni… Vai a capire la ratio che distingue scuola da scuola…

Come detto, non sono previsti permessi né per residenti, né per genitori, né per chi deve raggiungere il centro Barbieri per recuperare un congiunto anziano: il vigile forse deve capire dal colore degli occhi chi è autorizzato o meno.

Sbalorditiva l’analisi delle ordinanze relative ai provvedimenti legati alla sperimentazione in via XI Febbraio: si parla di aree riservate a categorie che non hanno nessun titolo per ottenerle e che sono invece individuate dall’articolo 7, comma 1 e 11, del Codice delle strada; si impone la rimozione dei veicoli su aree riservate, mentre l’art. 159 del Codice della strada indica con precisione dove e come è possibile rimuovere i veicoli e questo non è uno dei casi indicati. Del resto, in altre parti del Centro, ad esempio quelle ricomprese in zona C, nelle zone riservate alla sosta degli autorizzati a chi sosta senza averne titolo si applica solo la multa.

Complimenti, era davvero difficile riuscire a creare un tale caos e scontentare tutti indistintamente e, in questo senso, si tratta di un provvedimento davvero democratico. Al ribasso.

M5S Cremona

© Riproduzione riservata
Commenti