2 Commenti

Patologie respiratorie, è
boom: ps preso d'assalto:
oltre 200 accessi ogni giorno

Pronto Soccorso di Cremona letteralmente preso d’assalto in queste ultime settimane, con una media di 200 accessi al giorno e un vero e proprio boom di problematiche di tipo respiratorio. Questo il quadro di una situazione che sta recando non pochi disagi e code infinite per chi si reca a farsi visitare. “Stiamo assistendo ad un grande ritorno delle patologie respiratorie: febbri, tracheiti, otiti e polmoniti” spiega il dottor Antonio Cuzzoli, direttore dell’unità operativa. “Un quadro che ci fa pensare a una riaccensione dei batteri influenzali. Probabilmente i forti sbalzi termici dell’ultimo mese e il gran caldo di questi giorni hanno portato ad un accentuarsi di diverse patologie, anche di tipo gastrointestinale”.

Insomma, l’Ospedale di Cremona è completamente saturo di pazienti. Ma la causa ha radici più profonde che non si riducono ai malesseri stagionali: “Ormai tutti vengono al Pronto Soccorso, per qualsiasi cosa” spiega Cuzzoli. “Non è più come cinque o dieci anni fa. Oggi la gente che ha bisogno di una visita di qualsiasi tipo arriva direttamente da noi. Il fine settimana del 20-21 maggio abbiamo avuto 400 accessi in due giorni. Quello successivo, a fine maggio, è stato lo stesso. Ma anche durante la settimana i numeri sono questi: lunedì gli accessi sono stati 204, mercoledì 212. Non si tratta più di un problema di stagionalità, come poteva essere un tempo quando c’erano i picchi influenzali. Ormai sta diventando una tendenza consolidata. E’ lo stesso fenomeno che una quindicina di anni fa accadeva in altri Stati. Ora è il turno dell’Italia, e anche di Cremona” conclude Cuzzoli.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Lorena Gaudenzi

    Ma non vi siete mai chiesti perché vengono direttamente al P.S.? Il medico di base non ti da più nulla e ti manda a fare esami, per fare esami ci vogliono mesi…………..quindi…..dritti al P.S. che te li fanno subito

  • Martello

    Si può sapere la percentuale di italiani è quella di stranieri?
    La stessa cosa avviene in guardia medica…
    Gli stranieri hanno scoperto come avere prestazioni gratuite e immediate, per arginare il fenomeno basterebbe mettere un ticket anche di 1€ ad accesso…