Cronaca
Commenta

La presidente del tribunale di Cr Marini nuova presidente della corte d'appello di Ve

Il plenum del Csm ha deciso anche il futuro dell’attuale presidente del tribunale di Cremona, Ines Marini, eletta nuova presidente della corte d’appello di Venezia. Ines Marini, a Cremona dal giugno del 2013, era stata prescelta dalla quinta commissione del Csm con cinque voti su sei. Oggi la parola definitiva del plenum che ha ufficialmente decretato il nuovo incarico della presidente. “A Cremona mi sono sentita felice e gratificata professionalmente e personalmente”, ha detto la Marini, che nei suoi quattro anni di presidenza ha gestito il difficile accorpamento del tribunale di Crema a quello di Cremona nel settembre del 2013. La presidente ha avuto un ruolo importante anche nella preparazione del maxi processo sul calcio scommesse, caratterizzato da una gestione interamente telematica di un processo penale, e sull’audizione a distanza tramite sistemi di videoconferenza dei testimoni, dei periti e delle parti e dei beneficiari degli istituti di protezione giuridica residenti in località lontane da Cremona. Sotto la presidenza Marini si sono conseguiti ottimi risultati anche nell’attività giudiziaria, con il tribunale di Cremona che nel triennio 2014-2016 si è collocato al 35esimo posto nella graduatoria nazionale delle migliori performance dei 139 tribunali. Ridotte anche le pendenze. Risultati raggiunti con un certo sacrificio, se si considera che la presidente Marini ha dovuto fare i conti con una gravissima carenza di personale amministrativo. Per lei, la data dell’insediamento a Venezia non è ancora stata fissata.  A Cremona, intanto, è atteso l’arrivo del nuovo procuratore della Repubblica Roberto Bruno Maria Pellicano, attualmente sostituto procuratore presso il tribunale di Milano. Pellicano, siciliano di origine, va a sostituire Roberto di Martino, che dopo otto anni a Cremona ha lasciato la magistratura per andare in pensione.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti