Un commento

Minacciato e derubato al
Carrefour. Minore romeno
nei guai: tentata estorsione

Settimana di controlli da parte degli agenti della Questura di Cremona. Tre le denunce a piede libero da parte degli uomini della squadra volante:

Il 13 giugno scorso la pattuglia è intervenuta al supermercato Carrefour su richiesta di un ragazzo al quale era stato rubato il portafogli. Il giovane ha raccontato di essere stato avvicinato da due ragazzi che con tono minaccioso gli hanno chiesto di comprare loro qualcosa da mangiare. Al suo rifiuto, uno di loro gli ha sfilato il portafoglio dall’interno dello zaino per poi allontanarsi insieme al complice. Dopo aver ascoltato il racconto della vittima, i poliziotti sono riusciti ad individuare il responsabile che, identificato in un minorenne di origine rumena residente a Cremona e con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, è stato denunciato a piede libero per tentata estorsione e furto con destrezza.

Il giorno prima, invece, la polizia è stata chiamata presso il Bar Centrale di via Massarotti dove un addetto del locale, tramite il sistema di videosorveglianza, aveva individuato un soggetto, calabrese residente a Vescovato, autore di un furto di 336 euro in monete messo a segno il 29 maggio scorso. Interrogato in Questura, il giovane ha ammesso le proprie responsabilità, rimediando una denuncia per furto aggravato.

Il 15 giugno, infine, in seguito ad un controllo effettuato nei pressi della stazione ferroviaria, un minorenne italiano residente a Cremona è stato denunciato per porto di armi e oggetti atti ad offendere. I poliziotti, insospettiti dal nervosismo del ragazzo, hanno approfondito il controllo, in seguito al quale lo stesso ha consegnato spontaneamente un coltello a serramanico con la lama lunga 6 cm.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Rosso Verdi

    Con molti precedenti ma sempre a piede libero ! A questo servono leggi e tribunali nell’Italia di Renzi & C.