Commenta

Progetti emblematici
500mila euro al territorio
da Fondazione Cariplo

Fondazione Cariplo e Fondazione Comunitaria della provincia di Cremona Onlus promuovono un nuovo bando congiunto per enti non profit sul territorio.
Ogni territorio provinciale avrà a disposizione 500.000,00 Euro per quei progetti che vengono definiti “Emblematici Provinciali”, iniziative di particolare rilevanza per il territorio. Fondazione Cariplo punta infatti sull’importante ruolo di antenna sul territorio svolto dalle Fondazioni locali per individuare e selezionare progetti significativi da sostenere.
Il Bando per gli interventi Emblematici Provinciali si riferisce a progetti diretti a perseguire obiettivi coerenti con quelli dei piani di azione di Fondazione Cariplo. La candidatura da parte degli enti deve rispondere ai requisiti di sussidiarietà ed esemplarità per il territorio ed esprimere valori filantropici e dimensioni idonei a generare un positivo ed elevato impatto sulla qualità della vita e sulla promozione dello sviluppo culturale, economico e sociale della comunità di riferimento.

I SETTORI DI INTERVENTO
Potranno dunque essere ammessi a contributo, nell’ambito degli “Interventi Emblematici Provinciali”, i progetti e gli interventi selezionati coerenti con gli indirizzi delle aree filantropiche strategiche della Fondazione Cariplo principalmente nei macro settori: Ambiente, Arte e Cultura, Servizi alla Persona e Ricerca Scientifica.
Per il 2017 Fondazione Cariplo ha evidenziato nel Bando le Aree di Intervento:
Sviluppo di comunità solidali, coese e sostenibili (welfare comunitario);
Benessere sociale ed economico dei cittadini del territorio;
Realizzazione, inclusione e inserimento dei giovani nella comunità.

I BENI COMUNI
Dalla scorsa edizione il bando potrà sostenere interventi finalizzati alla cura, rigenerazione, riuso e valorizzazione di beni comuni abbandonati o sottoutilizzati attraverso processi di collaborazione e co-progettazione tra cittadini, organizzazioni private e istituzioni pubbliche. La Fondazione Comunitaria della Provincia di Cremona – Onlus, privilegerà i progetti aventi per oggetto il bene pubblico o del privato sociale abbandonato o in stato di degrado che possano “trasformare” quel bene in bene comune bene pubblico o del privato sociale abbandonato o in stato di degrado, possono “trasformare” quel bene in bene comune. Il fine strategico è proprio la liberazione, nell’interesse generale, delle energie presenti nelle comunità locali e la ricostruzione dei legami di comunità grazie alla cura condivisa dei beni comuni.

Con “Beni Comuni” si fa riferimento a tutti quei beni materiali abbandonati o in stato di degrado (immobili di proprietà pubblica o privata nonprofit, scuole, stazioni, caserme, biblioteche, piazze, parchi, giardini, sentieri, ecc.) che, se curati o rigenerati nell’interesse collettivo e generale, migliorano la qualità della vita di tutti i membri di una comunità.

© Riproduzione riservata
Commenti