Ultim'ora
Commenta

Comune al lavoro per il
bilancio 2018. Obiettivo:
approvazione entro dicembre

Accelerare i tempi per arrivare ad approvare, per la prima volta dal 2009, il prossimo Bilancio di previsione del Comune entro l’anno 2017, secondo quanto previsto dalla normativa. E’ questo l’obiettivo che si sono posti Amministrazione e tecnici del Comune per il Bilancio di previsione 2018. Una sfida coordinata dall’assessore alle Risorse, all’Innovazione e alla Digitalizzazione Maurizio Manzi e dal Settore Economico-Finanziario, che coinvolge Assessori, Segretario Generale e tecnici dei diversi Settori.

In questi mesi estivi, verranno raccolte dai diversi Settori comunali le proposte di entrata e di spesa per il 2018 coerenti con le linee guida e gli indirizzi definiti. I criteri dichiarati: non aumentare la leva fiscale, non incrementare i costi dei servizi pur mantenendo un livello di spesa che assicuri i servizi erogati ai cittadini; far leva su aspetti di efficientamento e di razionalizzazione da una parte e sulla capacità, davvero migliorata in questi tre anni grazie ad un intenso lavoro coordinato dall’Ufficio Progetti, di intercettare finanziamenti da enti pubblici e privati.

Tra qualche settimana, secondo cronoprogramma, spazio ad una prima analisi da parte della Giunta dei dati economico-finanziari predisposti dai settori cui faranno seguito, nei mesi di settembre ed ottobre, successivi incontri di approfondimento, valutazione e affinamento delle diverse voci che consentiranno, nel mese di novembre, di giungere al consolidamento del bilancio di previsione. Da novembre si susseguiranno le sessioni di presentazione del bilancio di previsione 2018-2010 alla Giunta per approvazione, con la collaborazione della Presidente del Consiglio comunale Simona Pasquali alla Commissione Bilancio per espressione di parere, e alle rappresentanze del territorio. Infine, nel mese di dicembre è prevista l’approvazione da parte della Commissione Bilancio e del Consiglio comunale.

“Approvare il bilancio di previsione nei tempi stabiliti dalla normativa – commenta l’Assessore Maurizio Manzi – senza usufruire delle proroghe, è un aspetto di estrema importanza perché si ritorna, dopo diversi anni, ad una progettazione e pianificazione strategica ed operativa dei complessi aspetti gestionali consentendo, in tal modo, di disporre per tempo di uno strumento di programmazione efficace, in grado di orientare al meglio la gestione e di tenere sotto controllo i sempre più stringenti vincoli di finanza pubblica”.

© Riproduzione riservata
Commenti