Commenta

Autostrada CR-MN, Comuni e
Province scrivono a Maroni:
'Chiarezza o si trovi alternativa'

“La Regione faccia definitivamente chiarezza sulla realizzazione o meno dell’Autostrada Cremona-Mantova o definisca una proposta per una comunque necessaria alternativa in quanto le nostre città e i nostri territori necessitano di un collegamento idoneo e sicuro”. Questa, in sintesi, la richiesta congiunta inviata dai Sindaci di Cremona, Gianluca Galimberti, di Mantova, Mattia Palazzi, e dai Presidenti delle rispettive Province Davide Viola e Beniamino Morselli, al Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni.

“Cremona e Mantova – scrivono Galimberti, Palazzi, Viola e Morselli – stanno interpretando con contenuti e metodo il tema della riforma territoriale in diversi campi (sanitario, di sviluppo con le aggregazioni delle Camere di Commercio, dei trasporti con l’Agenzia Trasporto Pubblico Locale, culturale e turistico con le Celebrazioni Monteverdiane, il Po e la Regione Europea della Gastronomia). Come sindaci e come città e come territori stiamo lavorando insieme per cercare di sviluppare traiettorie di sviluppo comuni, consapevoli che, unendo le forze, non si perde di originalità, ma ci si valorizza con più forza”. “E’ chiaro – sostengono inoltre i quattro firmatari – che in questo percorso il tema delle infrastrutture che collegano Cremona e Mantova è fondamentale”.
Il primo passaggio della lettera riguarda il trasporto ferroviario. “Anche con la Regione, in sinergia con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – proseguono Galimberti, Palazzi, Viola e Morselli – sta procedendo la progettazione del raddoppio sulla linea ferroviaria Mantova-Cremona-Milano. Continueremo a lavorare affinché, una volta pronto il progetto, si proceda a dare inizio ai lavori per un’opera che giudichiamo prioritaria”.
I quattro firmatari affrontano poi il tema del trasporto su gomma: “Fotografiamo una situazione davvero critica della ex strada statale 10, da tempo insufficiente e inadeguata a collegare le nostre due città. Poiché da anni ormai si parla del progetto di costruzione dell’Autostrada Cremona-Mantova, chiediamo a Regione Lombardia di fare definitivamente chiarezza circa le reali prospettive di realizzazione dell’opera, oppure di definire una proposta circa una sua comunque necessaria alternativa. A nostro parere, un comparto così importante della regione non può non avere un collegamento idoneo e sicuro tra i capoluoghi che di questo comparto e di questo lavoro sono protagonisti”.
La lettera si chiude soffermandosi sulla tangenziale est di Mantova, concessionaria all’interno dell’autostrada. “La città di Mantova – terminano Galimberti, Palazzi, Viola e Morselli – vede concessionata la realizzazione della tangenziale est, attesa da decenni, all’interno dell’autostrada regionale Mantova-Cremona. Tale infrastruttura, stimata in 100 milioni di euro, vede pertanto la medesima incertezza di concretizzazione”. Ora la parola passa alla Regione Lombardia.

© Riproduzione riservata
Commenti