Cronaca
Commenta

Strade asfaltate ma in centro le strisce pedonali mancano ancora

Tante le strade riasfaltate tra luglio e agosto dalla società del Comune Servizi per Cremona, ma ancora molte quelle senza segnaletica. O meglio, senza la segnaletica orizzontale che demarca  i passaggi pedonali e le aree sosta dei bus, mentre le strisce blu delle aree sosta a pagamento sono state prontamente ridisegnate, come pure quelle gialle per la sosta riservata ai residenti. Risolto il problema di corso Vacchelli (dove un lettore ci aveva segnalato la carenza della pista ciclabile e dell’attraversamento pedonale, ora disegnate), restano sguarniti corso Cavour e i due lati di piazza Roma, oltre che via Manzoni, dove nonostante la ztl (che comunque alle 16 finisce) c’è un discreto transito di mezzi autorizzati, residenti, mezzi pubblici e taxi. Nei giorni scorsi il settore Lavori Pubblici del Comune ha dato il via libera alla spesa di 660 euro per affidare alla società in house Servizi per Cremona il tracciato delle strisce pedonali nell’ambito del piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche: via Tonani 8a, Postumia 23B, Giuseppina 21B, via degli Ippocastani 16, Massarotti 39A, piazza IV Novembre 19. Molto resta da fare, in centro come in periferia.

Il piano di manutenzione strade e marciapiedi era stato avviato a luglio in via Genala; quindi proseguito nelle vie Lamo e Palio dell’Oca. Negli ultimi giorni di luglio, cantieri in via Battaglione, via Caprera, via Giuseppina, via San Bernardo, via San Zeno e via Aglio, via Montello. A inizio agosto, interventi in via Castelpiano, via Argine Panizza e via Stazione.
Sempre nei primi giorni di agosto sono state riasfaltate corso Pietro Vacchelli, lato sud di piazza Roma, via Cavour e in via Anguissola. Le riasfaltature dei marciapiedi avverranno da fine luglio a fine settembre. A questi interventi vanno aggiunti i 65 lavori di ripristino delle asfaltature realizzate nei diversi quartieri della città dalle ditte che nel 2016 hanno manomesso il suolo pubblico. Sono state poi aggiunte le vie Manzoni, Orti Romani, i punti più critici di via Eridano e il primo tratto della Castelleonese.
“Rispetto allo scorso anno – era stato il commento dell’Amministrazione comunale a inizio lavori – è aumentato l’investimento per gli interventi su strade e marciapiedi con alcune novità: quest’anno i lavori partono prima e termineranno entro agosto, salvo imprevisti, e seguendo il programma elaborato. In questo modo si cerca di minimizzare l’impatto dei cantieri sulle attività della città, con un’attenzione sicuramente al centro ed anche ai singoli quartieri”.

Uno sforzo notevole quello dell’amministrazione comunale, che dal 1 aprile 2016 paga di tasca propria, a seconda delle disponibilità di bilancio, il servizio segnaletica, dopo che per decenni era stata Aem ad occuparsene, eseguendolo anche in perdita: 125mila euro quella contabilizzata nell’ultimo bilancio 2016.

 

© Riproduzione riservata
Commenti