Commenta

Via 11 febbraio, primi test
su nuova viabilità, vigili assenti
per cause forza maggiore

Partenza in ritardo per la nuova regolamentazione del traffico in via 11 febbraio, dove da ieri è entrata in vigore l’ordinanza che impone la chiusura della strada dalle 12,30 alle 14, fascia oraria di uscita dei ragazzi di liceo artistico e scuola media Sacra Famiglia. Una soluzione di mediazione tra le richieste dei residenti, esasperati da anni dal traffico nelle ore di entrata / uscita e le esigenze espresse dalla proprietà degli edifici scolastici, l’istituto Sacra Famiglia che insieme al liceo artistico è polo attrattore per circa 1000 studenti. Il presidio della Polizia Locale, che avrebbe dovuto essere attivato dal giorno di ripresa delle scuole, non c’è stato a causa di un disguido (lunedì) e, questa mattina, a causa dell’intervento urgente di regolazione  del traffico che la Polizia Locale ha dovuto mettere in atto a seguito dell’incidente in autostrada, proprio nella stessa fascia oraria. E anche la transenna che avrebbe dovuto chiudere l’ingresso in via 11 febbraio da via Postumia è rimasta a bordo strada. “Abbiamo compreso le ragioni dell’amministrazione, ci auguriamo che da domani quello che è stato concordato nell’ultima riunione venga messo in pratica”, afferma Gianni Minardi, uno dei residenti che ha partecipato alle riunioni tra le varie parti coinvolte. “Quella che è stata trovata – continua – non è la soluzione ottimale per risolvere tutti i problemi della via, ma è comunque un risultato tangibile. Erano anni che chiedevamo interventi, questa è la prima amministrazione che ha fatto qualcosa. Quello che chiediamo non è una strada vuota come nei tre mesi di scuole chiuse, i bambini sono vita. Ma il rispetto delle regole deve valere per tutti. Invece in questi anni il traffico è aumentato a dismisura, causa la continua crescita di queste scuole: con auto che salgono sui marciapiedi, sulla ciclabile, davanti ai passi carrai e si fermano coi motori accesi”.

Lungo il tratto più stretto della via, che confluisce in via Fabbrica del Vetro Vecchia, sono stati posizionati i paletti divisori della ciclabile e lungo i marciapiedi i dissuasori metallici. Ora bisognerà valutare la loro efficacia.

© Riproduzione riservata
Commenti