7 Commenti

Partirà da Cremona
la sperimentazione
del robot - pony express

Si chiama Yape, fa consegne a domicilio, e la sua sperimentazione dovrebbe partire proprio da Cremona da fine settembre per un test. Un progetto che nasce da un’azienda basata a Milano, ma nell’ambito della partnership con Microdata, la maggiore delle aziende che hanno dato vita al Polo tecnologico di via del Macello.  Il “pony express digitale” che riesce a muoversi sui marciapiedi, attraversare le strada ed avvisare il destinatario che il pacco sta arrivando, verrà illustrato dal magazine televisivo di Sky ‘The Economy hub’.

GUARDA IL SERVIZIO di Giovanni Rossi

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Simone

    Non bastavano i ciclisti indisciplinati, gli anziani col cappello (ma anche senza) alla guida e i pedoni che vanno dove gli pare… mo pure sto cosi dobbiamo dribblare nel traffico!

    • Dario Savaresi

      “Sto coso” viaggia a 6 km/h sui marciapiedi e 20 km/h sulle ciclabili: se si muove spesso a piedi o in bici sa che queste velocità sono perfettamente nella media, quindi non c’è necessità di dribblare niente e nessuno. Se si muove in automobile, è pensato espressamente per non uscire da marciapiedi e piste ciclabili, quindi non le creerà disturbo. Buona Domenica.

      • Simone

        Come per i veicoli a guida automatica di Google e le tesla saranno inevitabilmente coinvolti in incidenti. E spero non contro la mia macchina…

  • Rixian Nunaki

    Chi lo vede ci monti su x farsi dare uno strappo 😀

  • Graziano Ansaldi

    Sarà sempre meno pericoloso di quei ragazzotti imbecilli che sfrecciano in bici sui marciapiedi,ormai scambiati per piste ciclabili.

  • coD77

    Ormai si tenta di far fuori il lavoro umano in tutti i modi, dalle cassiere sostituite dalle casse automatiche ai corrieri passando per i casellanti…moriremo tutti di fame ma saremo pieni di tecnologia

  • elia sciacca

    conoscendo il popolo italiano fregherebbero la posta, i pacchi durante il tragitto