2 Commenti

Arrestati ladri acrobati
a Reggio Emilia: colpi con
un'auto rubata a Cremona

Era stata rubata in provincia di Cremona lo scorso 2 agosto la Opel Corsa utilizzata dal commando di ladri-acrobati che nelle ultime settimane avevano messo a ferro e fuoco tutto il nord Italia. Uno dei tre malviventi è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Reggio Emilia sabato sera, proprio durante uno dei loro colpi.

La loro modalità d’azione era quella standard: arrampicarsi sulle grondaie e sui tubi, raggiungere i balconi agli ultimi piani, forzare le finestre e svaligiare le abitazioni. I carabinieri, che hanno avviato le ricerche anche dei due complici riusciti a fuggire, hanno recuperato l’auto, rubata il 2 agosto scorso in provincia di Cremona, sequestrando all’interno attrezzi da scasso, che era parcheggiata sotto l’abitazione.

In manette è finito un albanese di 32 anni, residente a Sorbolo (Parma) con l’accusa di furto aggravato e continuato in abitazione e per la ricettazione dell’auto, rubata appunto nel nostro territorio. Nei suoi confronti, così come per i complici, si cercheranno anche eventuali responsabilità relative a furti analoghi verificatisi negli ultimi nesi. A questo proposito sull’auto sequestrata e sugli strumenti da scasso in essa contenuti, i carabinieri hanno proceduto ai rilievi per cercare di arrivare all’identificazione dei compici, grazie al rilevamento delle impronte digitali che verranno inviate al Reparto Investigazioni Scientifiche Carabinieri di Parma.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Eh si,… ormai gli Italiani non vogliono più fare i lavori pesanti…

  • luciano1956

    Sempre più risorse e sempre più delitti , e vai…