Commenta

Nonni imprenditori più
attivi dei giovani: nel
Cremonese sono oltre 1.100

In un’Italia in cui andare in pensione diventa sempre più difficile, non sempre chi ha compiuto 70 anni può permettersi di fare il nonno e di restare a casa: a questo proposito, sono piuttosto numerosi gli imprenditori della terza età. Nel Cremonese sono 1.104 i titolari di impresa individuale che hanno superato i 70 anni, quindi circa il 7% delle 15.679 imprese individuali presenti sul territorio. Di questi, 11 sono stranieri e 271 (il 24,5%) sono donne. Il dato emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi su dati del registro imprese al primo trimestre 2017 e 2012.

Insomma, terza età non è più sinonimo di mettersi a riposo e andare al bar: oggi si continua a lavorare, finché si può. Confrontando i dati di cinque anni fa con quelli odierni, emerge un altro fatto curioso; mentre i nonni imprenditori sono rimasti pressoché sempre lo stesso numero (all’epoca erano 1.135), i titolari di impresa giovanissimi soono calati drasticamente: se prima erano 1.024 oggi sono soltanto 825.

Complessivamente, a livello regionale, sono quasi 24mila gli over 70 titolari di impresa individuale in Lombardia, pesano l’8,1% sul totale nazionale e sono il 5,8% delle piccole imprese attive in regione, oltre una su venti. Oltre 6 mila sono attivi a Milano, che è prima in regione seguita da Brescia (3.451 ditte con titolare over 70, 6% del totale imprese individuali), Mantova (2.604 e il territorio dove gli over 70 pesano di più, l’11,5%) e Pavia (2.306 e un peso dell’8,3%).

I principalo settori di attività degli over 70 sono l’agricoltura e il commercio: rispettivamente 172mila e 53mila in Italia e 8mila e 6mila in Lombardia.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti