Commenta

Oncologia, due
importanti convegni
all'ospedale di Cremona

Il 20 ottobre, dalle ore 8.30, presso l’aula magna dell’Ospedale di Cremona si terrà il convegno ‘Il cancro coniugato al femminile’, frutto della collaborazione tra l’Otorinolaringoiatria e l’UO multidisciplinare di patologia mammaria e ricerca traslazionale.  “L’evento nasce con l’intento di condividere il percorso assistenziale e riabilitativo per le donne con patologie oncologiche della testa, del collo e della regione mammaria, mettendo in risalto l’aspetto di umanizzazione delle cure” evidenzia Maurizio Magnani (Direttore dell’unità operativa di Otorinolaringoiatria e Responsabile Scientifico del congresso). “Questo tipo di patologie comporta un approccio terapeutico e assistenziale particolare che non può esulare da aspetti estetici, psicologici e di mantenimento della qualità di vita”.

Il convegno farà il punto sulla standardizzazione del Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale,  in armonia con la continuità assistenziale tra ospedale e territorio e con la partecipazione attiva delle associazioni di volontariato. Tra i relatori, saranno presenti anche Daniele Generali (Responsabile l’UO multidisciplinare di patologia mammaria e ricerca traslazionale) e Laura Deborah Locati (Medico Oncologo dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano).

L’aggiornamento prosegue nella giornata del 21 ottobre con un altro appuntamento dal titolo ‘Oncologia toraco-polmonare: Mantova-Cremona unite nel territorio’, che si svolgerà sempre dalle ore 8.30 presso l’aula magna dell’Ospedale di Cremona. Il convegno, diretto da Franco Fumagalli (medico della Chirurgia dell’Ospedale di Cremona), nasce dalla collaborazione con l’Asst di Mantova e l’Ats della Val Padana, con l’intento di favorire il confronto tra medici di medicina generale, medici ospedalieri e tutte le professioni sanitarie, che si occupano dei pazienti oncologici dalla diagnosi alle terapie, riabilitazione e continuità delle cure.

Tra i relatori, saranno presenti i vertici delle aziende promotrici: Camillo Rossi (direttore generale Asst di Cremona), Luca Stucchi (direttore generale dell’Asst di Mantova, Salvatore Mannino (direttore generale Ats della Val Padana), Canino Rosario (direttore sanitario Asst di Cremona), Renzo Boscaini (direttore socio-sanitario Asst di Mantova). Questo a evidenziare l’importanza della collaborazione instaurata tra Cremona e Mantova, a favore della reciproca conoscenza e valorizzazione dei professionisti, dell’organizzazione condivisa di percorsi assistenziali e della formazione e aggiornamento su obiettivi specifici.

Gli eventi sono gratuiti e prevedono, per tutte le professioni sanitarie, l’attribuzione dei crediti formativi Ecm. Sono invitati a partecipare anche gli studenti dei corsi di laurea di medicina e delle professioni sanitarie, nonché i volontari e cittadini.

© Riproduzione riservata
Commenti