Ultim'ora
3 Commenti

Spaccio, arrestato
a Soncino un 18enne
clandestino

E’ finito in manette per detenzione e spaccio di droga, un 18enne clandestino beccato nel Soncinese.

La vicenda risale a una decina di giorni fa, quando i titolari di una cascina lungo la Melotta avevano sorpreso alcuni stranieri che si aggiravano nella zona con fare sospetto. Gli agricoltori soncinesi avevano quindi chiamato i carabinieri di Soncino e Camisano.

Vedendo arrivare i militari, i tre malviventi si erano però dati alla fuga tra i campi. I carabinieri sono però riusciti a bloccare uno dei fuggiaschi, che messo alle strette ha confessato che si trovava lì per consumare sostanze stupefacenti.

Nei giorni successivi sono scattati una serie di controlli a tappeto, fino a trovare un’utilitaria francese guidata da una giovane cremasca che ha mostrato segni di nervosismo. Sul veicolo erano presenti dosi di cocaina ed eroina, che sono state sequestrate, mentre la giovane è stata segnalata alla Prefettura di Cremona quale assuntrice di stupefacenti a scopo non terapeutico.

Successivamente i carabinieri hanno scorto un giovane straniero nordafricano di 18 anni, clandestino, che si rifugiava in una cascina abbandonata a Romano di Lombardia. Addosso aveva un involucro contenente 34 grammi di cocaina e del denaro, tutto materiale sequestrato. H.L. è stato dunque dichiarato in stato di arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato trasportato in carcere a Cremona.

© Riproduzione riservata
Commenti