Commenta

Esperia: in vista della trasferta
di Gossolengo parla Visigalli:
'Possiamo giocarcela con tutti'

Il debutto in campionato dell’Esperia Cremona contro Senago (sconfitta per 2-3) è coinciso con l’esordio in assoluto nei tornei nazionali del libero Greta Visigalli. La giocatrice cremasca, classe 1993, ultimo arrivo in casa gialloblu, dopo la defezione improvvisa di Helen Zucca, analizza la gara di sabato scorso e guarda con ottimismo al futuro di un torneo, mai come in questa stagione incerto ed avvincente.

“La squadra – commenta Greta – è attrezzata per fare un buon campionato. Nei primi due set siamo riuscite ad impostare il nostro ritmo di gioco mettendo in difficoltà un avversario molto forte fisicamente. Dal terzo parziale in avanti c’è stato un calo fisico e mentale, la poca lucidità ci ha messo in difficoltà a permesso a Senago di portare a casa la vittoria. Ci sono ancora molte cose da migliorare ma questa partita ci ha dato in la carica, la consapevolezza che possiamo giocarcela contro tutte le squadre”.

Debutto in B2, dopo un’assenza dalla pallavolo giocata durata quattro anni. L’ultima volta che Greta è scesa in campo in una partita ufficiale è stata nella stagione 2012-13 quando vestiva la maglia del Volley Offanengo, conquistando la promozione dalla C alla B2. “Dopo quella positiva esperienza – prosegue la giocatrice di Rivolta d’Adda – ho anteposto lo studio, anche se mi sono allenata con alcune squadre. Completata l’università ho ripreso a giocare in minima parte: sentivo il bisogno di riscoprire le dinamiche di spogliatoio e la voglia di stare in gruppo. La chiamata dell’Esperia e di coach Finali è stata inaspettata e sono contenta della scelta fatta. In palestra si lavoro bene ed in tranquillità. Risentire la tensione del prepartita è stato bello, peccato per il risultato che lascia un po’ di amaro in bocca  ma sono positiva per il futuro”.

Archiviata la gara contro Senago, Greta e compagne si proiettano verso il prossimo impegno di campionato, il primo trasferta, sul campo della neopromossa Busa Trasporti Gossolengo, formazione piacentina neopromossa in B2. Un derby cremasco in seconda linea tra Greta di Rivolta d’Adda ed Elisa Picco da Capergnanica, libero della squadra bianco verde. Entrambe sono cresciute nel settore giovanile del Crema Volley.

Prima giornata di B2 che ha riservato qualche sorpresa ma che conferma quali squadre potranno essere protagoniste sino alla fine. “Non conosco questo campionato – analizza Greta -. Sicuramente sarà difficile e ed un inizio in salita non è semplice, sarà importante per tenere alta concentrazione contro chiunque perché di giornata in giornata le difficoltà sono sempre vicine. Noi dovremmo portare a casa punti contro chiunque, sia dalle squadre più deboli sia con quelle hanno allestito organici per tentare il salto di categoria. Servirà tempo per acquisire la consapevolezza di quello che possiamo fare”.

 

Il pubblico presente al Cambonino ha ben impressionato Greta. “E’ stato un colpo d’occhio bello – ammette – vedere tutta quelle persone che sono venute per  noi. E’ stato un bellissimo regalo ma ci responsabilizza per i prossimi impegni. Di conseguenza servirà fare punti a Gossolengo per centrare la prima vittoria e proseguire con quest’atmosfera di entusiasmo che si è creata attorno a noi”.

Stagione lunga e ricca di sorprese. “Dopo una sola giornata è difficile fare pronostici. Le situazioni, specie quelle mentali, cambiano: l’approccio della squadra tra amichevoli e al debutto è stato positivo. Questo punto lo conserviamo ed abbiamo la consapevolezza – conclude – che possiamo giocarcela con tutte. Se lavoriamo in palestra, migliorando le nostre criticità, disputeremo un campionato di tutto rispetto”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti