Commenta

Nuoto, i Master della
Baldesio sbaragliano
i concorrenti a Verolanuova

Ottima apertura di stagione agonistica, domenica 29 ottobre, per i Master nuoto della Baldesio al 17esimo trofeo di Verolanuova,  primo evento di un circuito nazionale che coinvolge tutta Italia e che si conclude a luglio con i Campionati Italiani di Palermo. Molto importante per la classifica nazionale per società, dove negli ultimi anni i Master della Baldesio si sonos empre piazzati tra le prime 12 squadre su circa 700 partecipanti. 
La Baldesio, capitanata, allenata, diretta e organizzata da Paolo Morabito, ha surclassato le squadre concorrenti con 80mila punti e con il doppio punteggio sulla seconda, l’Aquatic Center, che per una manciata di punti ha preso la seconda posizione sulla forte Villa Bonelli, al terzo posto sulle 85 società partecipanti.
 Il bottino della Baldesio nelle 2 giornate di gare è stato impressionante, 64 medaglie (20 oro, 27 argento e 17 bronzo) e poi le staffette con 2 ori e 1 argento.

Tra i risultati individuali, Michelotti Leonardo (ex olimpico) è rimasto sotto il muro dei 28″ nei 50 delfino in una battaglia serrata con il più giovane Fedeli Stefano (allenatore degli agonisti Baldesio) che ritorna a gareggiare nel mondo master impressionando con pochissimo allenamento nei 100 sl nuotati in 57″.
 Poi tantissimi risultati di rilievo per il punteggio, che nei master viene riportato in base al record mondiale di quella specialità, con Polara Emanuele, Montagni Marco , Larisa Ouspenkina nei 100 misti, Favini Ottone, Corsini Alessandro, Vittorio Rossetti, Corradini Mila  (anch’essa allenatrice dei giovanissini baldesini), Tabladini Marco e  i giovanissimi Master U25  Ferlenghi Marianna, Cristian Bonetti, Mombelli Andrea e poi via via fino ai componenti neoMaster che si avvicinano adesso a questo sport.
Il gruppo Baldesio è partito comunque subito alla grande vincendo il Trofeo con tanta partecipazione di atleti, ben 87 iscritti alla gara con circa 150 specialità/categorie nuotate in vasca e malgrado la classifica scelta dall’organizzazione che favoriva le società con numeri non elevati di iscritti. Bellissima la prova delle staffette dove sia i più  “navigati” che quelli meno si sono messi a disposizione per un’ulteriore prova di evoluzione e miglioramento tecnico dovuto al gran lavoro degli allenatori Paolo Morabito e Fabio Aquino. 
Una prima gara Master allietata anche dalla presenza in tribuna di supporter del Nuoto agonistico della Baldesio che già in altre occasioni hanno supportato i “nonnetti” di questo sport e che spesso insegnano come la passione e dedizione sportiva permettono a qualsiasi età di poter nuotare e divertirsi.
Prossimo appuntamento, gli internazionali di Innsbruck che per 3 volte sono già stati vinti dalla squadra cremonese.

© Riproduzione riservata
Commenti