Un commento

Galimberti e Cottarelli,
incontro fortuito allo stadio
Scambio di numeri di telefono

Tribuna centrale dello Zini per Cremonese-Palermo. Toh chi si vede: Carlo Cottarelli e il sindaco Galimberti. Un incontro fortuito ma che potrebbe anche dare importanti sviluppi per il futuro. L’incontro è stato cordiale. Da una parte il primo cittadino da quest’anno sempre presente (con gli assessori Manzi e Virgilio) alle partite casalinghe della Cremo, dall’altra l’ex commissario alla spending review e fino a un mese fa dirigente del Fondo Monetario Internazionale, cuore grigiorosso da sempre, secondo eredità del papà Celeste Cottarelli, tifosissimo già commissario della Cremonese e protagonista del salvataggio della società di via Persico prima dell’era Luzzara. I due si sono visti, si sono scambiati i numeri di telefono, come evidenzia la foto scattata ieri pomeriggio, si risentiranno tra qualche giorno.

Com’è noto Cottarelli vorrebbe impegnarsi per la nostra città e più di uno lo vedrebbe bene come candidato sindaco alle prossime elezioni. Infatti Cottarelli sta facendo sistemare in città la casa del papà Celo, ad ottobre 2018 finirà il contratto con l’Università Cattolica come referente del Centro studi sulla spesa pubblica con sede a Milano e quindi la sua disponibilità potrebbe essere a tempo pieno. Indubbiamente Cottarelli rappresenta una risorsa per Cremona e la città dovrebbe far di tutto per valorizzare il suo amore per la città e proseguire quello che il papà ha fatto per il territorio: presidente dell’ospedale, commissario della Cremonese, assessore comunale al bilancio.

Cosa si diranno Cottarelli e Galimberti? Quest’ultimo, come sappiamo, ha già dichiarato di volersi ricandidare a sindaco. E se lo facesse anche Cottarelli, magari con una lista civica?

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Ma è Cremonaoggi o Chi?