Commenta

Posa luci a led in zona Po:
da lunedì rimossa la linea
elettrica aerea degli ex filobus

Dopo i sopralluoghi e le opportune verifiche tecniche, in continuità con lo smantellamento avvenuto nel 2015 in corso Cavour e via Verdi, verrà rimossa anche la doppia linea ancora presente in viale Po (totale 5,5 km).

Proseguono come previsto, gli interventi di riqualificazione dell’illuminazione pubblica nel quartiere Po. In vista della sostituzione dei corpi illuminanti con quelli a Led in piazza Cadorna, lungo viale Po, e in largo Moreni, i tecnici di Citelum, azienda che gestisce la pubblica illuminazione, con l’Assessore all’Ambiente Alessia Manfredini, il direttore del Settore Lavori Pubblici Marco Pagliarini, lo staff tecnico del Comune e la Polizia Locale, hanno deciso di rimuovere la linea elettrica aerea degli ex filobus. Per tre serate, a partire da lunedì 4 dicembre, salvo imprevisti meteo, con mezzi e tecnici specializzati dunque sarà rimossa la linea aerea. Nel frattempo gli uffici hanno inviato una lettera ai residenti, i cui immobili sono interessati dallo sgancio dei cavi, per informarli di questo intervento. E’ stato predisposto un piano di segnaletica per limitare i disagi, anche se l’operazione sarà effettuata nelle ore serali e notturne.

Dopo i sopralluoghi e le opportune verifiche tecniche, in continuità con lo smantellamento avvenuto nel 2015 in corso Cavour e via Verdi, verrà rimossa anche la doppia linea ancora presente in viale Po (totale 5,5 km). L’eliminazione di questi cavi avviene principalmente per ragioni di sicurezza: sono infatti presenti più punti dove l’intervento si rende necessario in quanto la rete, ormai in disuso dal 2012 e già per lunghi tratti smantellata, necessita della messa in sicurezza degli ancoraggi per non costituire un possibile pericolo.

Una volta tolta la linea aerea, costituita in gran parte in rame, nell’ottica dell’economia circolare sarà rimessa sul mercato e il ricavato sarà investito su elementi di decoro urbano di viale Po. E’ infatti già prevista, per la prossima primavera, la posa di nuove panchine e il rinnovo dei cestini dei rifiuti.

© Riproduzione riservata
Commenti