Commenta

Sanremo 2018: sul podio
la canzone dell'autore
cremasco Davide Simonetta

C’è anche un po’ di Crema sul podio dell’ultima edizione del Festival di Sanremo 2018. Già, perchè la canzone che si è classificata al terzo posto, ‘Il mondo prima di te’ cantata da Annalisa, è stata scritta dal cremasco Davide Simonetta. Il giovane, classe 1983, vive per la precisione a Bagnolo Cremasco e da qualche tempo è diventato uno dei nomi di punta tra gli autori italiani: soltanto per fare degli esempi, nell’ultimo anno ha scritto il brano del duetto di Giorgia e Marco Mengoni e ha firmato canzoni addirittura per Tiziano Ferro, come la famosissima ‘Il mestiere della vita’.

Tra i nomi per cui ha scritto in passato anche Dolcenera, Francesco Renga e Marco Carta. Ora questo bel traguardo: in gara a Sanremo 2018 c’erano addirittura due canzoni che portano la sua firma, quella appunto di Annalisa e quella delle Vibrazioni, ‘Così sbagliato’. Questo poteva già essere un bel traguardo, ma a coronare definitivamente la sua carriera è arrivato addirittura il podio, il terzo posto con ‘Il mondo prima di te’.

IL TESTO DELLA CANZONE
Un giorno capiremo chi siamo
Senza dire niente
E sembrerà normale
Immaginare che il mondo
Scelga di girare
Attorno a un altro sole
È una casa senza le pareti
Da costruire nel tempo
Costruire dal niente
Come un fiore
Fino alle radici
È il mio regalo per te
Da dissetare e crescere
E siamo montagne a picco sul mare
Dal punto più alto impariamo a volare
Poi ritorniamo giù
Lungo discese pericolose
Senza difese
Ritorniamo giù
A illuminarci come l’estate
Che adesso brilla
Com’era il mondo prima di te
Un giorno capiremo chi siamo
Senza dire niente
Niente di speciale
E poi ci toglieremo i vestiti
Per poter volare più vicino al sole
In una casa senza le pareti
Da costruire nel tempo
Costruire dal niente
Siamo fiori
Siamo due radici
Che si dividono per ricominciare a crescere
E siamo montagne a picco sul mare
Dal punto più alto impariamo a volare
Poi ritorniamo giù
Lungo discese pericolose
Senza difese
Ritorniamo giù
A illuminarci come l’estate
Che adesso brilla
Com’era il mondo prima di te
Ora e per sempre ti chiedo di entrare all’ultima festa e nel mio primo amore
Poi ritorniamo giù Lungo discese pericolose
Senza difese
Ritorniamo giù
A illuminarci come l’estate
Che adesso brilla
Com’era il mondo prima di te
Com’era il mondo prima di te
Com’era il mondo prima di te

© Riproduzione riservata
Commenti