Commenta

Bando per il recupero
della palazzina storica
dell'ex ospizio Soldi

La Fondazione Città di Cremona si accinge alla ristrutturazione della palazzina storica dell’ex ospizio Soldi di via Brescia, ora Cremona Solidale, un intervento atteso da anni su cui la Fondazione ha individuato ora le modalità di finanziamento, per un totale di 3 milioni 450mila euro. Saranno utilizzati in parte i proventi dell’eredità Somenzi (primo lotto), in parte invece attraverso la permuta dell’edificio in corso Vittorio Emanuele II  6, casa Raspagliesi, dal nome della benefattrice già proprietaria di questo edificio ottocentesco occupato al piano terra dal bar Flora, il cui valore è stabilito in 600.000 euro. L’immobile è composto da due edifici, il primo ottocentesco con un rifacimento nel 1930, aggregato al secondo edificio databile in quel periodo. Il pian terreno è occupato da due attività commerciali di cui solo la più importante, un bar ristorante, è di proprietà della Fondazione. I due, e in parte, i tre piani superiori, sono destinati a residenza e attualmente inutilizzati. All’ultimopiano, verso piazza Stradivari, una terrazza di 40 mq.

Stamattina sul sito della Fondazione Città di Cremona è uscito il bando per l’affidamento della progettazione definitiva e per l’affidamento dei lavori dell’ala storica del Soldi, dove fino a un decennio fa esistevano ancora gli stanzoni per il ricovero dei pazienti. Il primo lotto riguarderà parzialmente il primo e secondo blocco con la realizzazione del nuovo centro diurno di 40 posti, dotato di palestra, infermeria, sala cinema, sala riunioni, sala del consiglio e della presidenza, la realizzazione della nuova comunità 2 miglia sperimentale da 24 posti, la realizzazione di una casa albergo per anziani di 10 alloggi protetti, 5 monolocali e 5 bilocali. Sarà mantenuta nell’attuale posizione la chiesa.

Questo il cronoprogramma: il progetto dovrà essere presentato entro il 31 luglio. Le autorizzazioni dovranno essere ottenute entro il 15 ottobre, mentre l’avvio del cantiere entro il 15 novembre. Le domande dovranno pervenire in plico sigillato recante l’indicazione Avviso prequalifica,  lavori recupero edificio storico via Brescia 207, entro e non oltre le ore 12 del 15/3/2018, Fondazione Città di Cremona – Piazza Giovanni XXIII n. 1, 26100 Cremona. Le domande potranno pervenire direttamente alla segreteria della Fondazione Città di Cremona, in Piazza Giovanni XXIII n. 1 a Cremona, negli orari di apertura al pubblico; tramite raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a Fondazione Città di Cremona, Piazza Giovanni XXIII n. 1 – 26100 Cremona.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti