15 Commenti

Laura Boldrini al Monteverdi
gremito: 'Qui non c'è posto
per i gruppi neofascisti'

Da sinistra: Draghi, Valmachino, Boldrini, Abbate

Un teatro Monteverdi gremito ha accolto, nella serata di lunedì, il presidente della camera Laura Boldrini, candidata alle politiche del sud Lombardia per Liberi Uguali insieme a Martina Draghi, Roberta Valmachino, Annamaria Abbate (le tre donne con lei sul palco), Lapo Pasquetti, Paolo Bodini e Luigi Lottardi. Dopo aver visitato Mantova, nel pomeriggio, Laura Boldrini è arrivata a Cremona, ennesima tappa della sua campagna elettorale.

Come in tante altre occasioni, la candidata ha attaccato pesantemente i movimenti di ispirazione fascista, presenti anche sul territorio cremonese: “I gruppi neofascisti hanno alzato la testa, provocando con azioni violente. Però si fa finta di nulla, ci si volta dall’altra parte. Invece basterebbe applicare le leggi che abbiamo in Italia: vanno smantellati. Per questi gruppi e per il loro maschilismo non c’è spazio nel nostro Paese”.

Laura Boldrini ha poi toccato diversi argomenti, dalle “diseguaglianze che in questi anni hanno portato a fermarsi l’ascensore sociale, tanto che i nostri figli non hanno le stesse possibilità che avevamo noi”.

E ancora, non è mancata una stoccata al Pd: “Ci sono manager, come Marchionne che piace tanto a Renzi, che guadagnano oltre mille volte più dei loro operai. E questo non è accettabile”. Secondo Boldrini “la diseguaglianza ha il volto delle donne, dei giovani, di chi non ce la fa. Di chi vive nelle periferie delle città”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Illuminatus

    Qualcuno finge di non capire “perché” prendono sempre più forza i gruppi di estrema destra.

  • Maurizio Catalano

    Si infatti a proposito della disuguaglianza vorrei sapere chi è l’artefice di tutto questo almeno porsi una domanda .

  • Mirko

    I gruppi neofascisti alzano la testa???? Ma se sono i centri sociali a spaccare tutto…. Booo sono basito quelli di sinistra spaccano picchiano la polizia, ed è colpa dei neofascisti???e se tutto questo casino esiste è grazie anche alla casta di cui fa parte la boldrini

    • Illuminatus

      E’ vero, erano i sinistri a spaccare tutto al gazebo della Lega sotto la galleria, e non vice-versa!

  • Romualdo Balocci

    Il debito pubblico cresce in meniera esponenziale,le pensioni,se mai riusciremo ad averle,hanno importi da fame, la disoccupazione ha raggiunto livelli inaccettabili,in europa contiamo meno di niente salvo dettarci regole che hanno solo lo scopo di penalizzarci, ai cinquantenni licenziati non resta altro che mettersi sul sagrato di una chiesa per chiedere l elemosina;
    ma chissenefrega cio che conta sono i gruppi neofascisti da debellare.
    questa e’ la preoccupazione della terza carica dello stato (sic) uscente e si spera, non piu’ rientrante.

  • luciano1956

    ma poi ha staccato l’assegno per la casa dell’accoglienza dove vi sono i suoi protetti?

  • Sorcio Verde

    La Boldrini si lamenta dello stipendio di Marchionne dimenticando che ha salvato il gruppo Fiat dal fallimento e lo ha fatto crescere senza contare che si tratta di un gruppo privato, si guardasse invece il suo stipendio da presidente della camera, tutti soldi sprecati, soldi pubblici, soldi nostri!

  • Daniele

    Tanto tra meno di un mese ce la leviamo di torno.

  • Romualdo Balocci

    Accidenti come e’ benvoluta la PRESIDENTA della camera!!!!

    • Illuminatus

      Chi semina vento…

  • bright star

    Ma scusate ma 20 anni di governi di Berlusconi e amici dove ci hanno portato? E comunque la legge Scelba è chiara: La legge n. 645/1952 sanziona chiunque promuova od organizzi sotto qualsiasi forma, la costituzione di un’associazione, di un movimento o di un gruppo avente le caratteristiche e perseguente le finalità di riorganizzazione del disciolto partito fascista, oppure chiunque pubblicamente esalti esponenti, princìpi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche.
    Che poi certi personaggi dei centri sociali si comportano come quelli di estrema destra è da condannare allo stesso modo.

  • Silvica Simonca

    Scusa signora Boldrini ma i centri sociali fanno e hanno fatto la stessa cosa come i fascisti ! L’ Olocausto comunist totalitarista ha fatto le stesse vittime quindi giusto condannare tutti ! Credo che in tanto meglio pensare agli italiani impoveriti dalla crisi e ai giovani senza nessun futuro prima di tutto !