Cronaca
Commenta1

Nel palazzo neogotico di piazza Zaccaria un ristorante e un bed and breakfast

Un grande bed and breakfast con ristorante e vista sul Duomo e il Battistero. Questo sembra essere il destino del palazzo neogotico realizzato dall’architetto Voghera in piazza Sant’Antonio Maria Zaccaria, proprio di fianco al palazzo vescovile e che comprende anche il Lex, locale diventato punto di ritrovo serale per molti giovani cremonesi.

Nelle scorse settimane sarebbe stata effettuata la vendita dell’immobile (con garanzia di un grande istituto bancario) con il passaggio dall’Assicurazione La Fondiaria – storica proprietaria del palazzo – a una immobiliare di proprietà di una multinazionale interessata allo sviluppo turistico di Cremona. In queste ore i tecnici incaricati dalla immobiliare avrebbero effettuato i sopralluoghi per individuare gli interventi urgenti da realizzare all’interno, sia al pian terreno dove sorgerà il ristorante che ai due piani superiori e alla mansarda dove saranno realizzate le stanze del bed and breakfast.

Il palazzo è opera del Voghera ed è stato costruito intorno al 1830 al posto della pescheria di Cremona, l’antico mercato del pesce che qui aveva sede. Si tratta di uno dei pochi palazzi neogotici realizzati in città dall’architetto LuigiVoghera (lo stesso del minareto di via del Cistello) passato in quegli anni dal neoclassico al neogotico. Da sempre il palazzo è stato sede di prestigiosi uffici: la sede dell’Assicurazione Milano (poi diventata Fondiaria), studi di avvocati e commercialisti (tra questi Balzarini e D’Apolito). L’immobile però da anni è vuoto e in vendita. Dispone anche di un accesso carraio dall’antica via Montata, oggi via Sicardo.

© Riproduzione riservata
Commenti