Economia
Commenta

Carne e salumi fanno volare il distretto industriale di Cr-Mn: export +20%

Il mercato estero premia il distretto industriale della carne e dei salumi di Cremona e Mantova, che nel terzo trimestre 2017 è uno di quelli cresciuti di più in Lombardia rispetto al 2016. Sono 16 su 23 i distretti dell’aggregato lombardo che nel terzo trimestre 2017 hanno registrato una crescita delle esportazioni e la migliore performance assoluta è quella di un altro distretto in parte cremonese, quello casalasco – viadanese del legno. Una realtà di dimensioni ridotte – annota l’Ufficio Studi di Banca Intesa – se misurata in termini di controvalore delle merci esportate (meno dell’1% il suo peso sul totale export lombardo), ma che con un +20,6% sta dando prova di grande dinamismo, in direzione soprattutto dei mercati di Germania, Austria, Francia e Stati Uniti, oltre che di Taiwan.

Il distretto delle carni e dei salumi di Cremona Mantova è appena un gradino più sotto, con una crescita del 19,21% dovuta soprattutto all’export verso Giappone e Hong Kong, oltre che nei Paesi comunitari (Austria, Francia, Germania). Bene anche il comparto lattiero caseario (+14%) con risultati brillanti in paesi Bassi, Germania, Polonia e Francia.

© Riproduzione riservata
Commenti