Commenta

Toponomastica,
inaugurato
il giardino Braille

Inaugurato ufficialmente, in tarda mattinata, il giardino intitolato a Louis Braille (1809 -1852), inventore dell’alfabeto tattile, collocato tra via Giuseppina e via Commenda di Malta. Flavia Tozzi, presidente della sezione di Cremona dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, anche a nome del Presidente regionale Nicola Stilla, ha ringraziato per tale iniziativa, sottolineando l’importanza di Braille e del linguaggio da lui ideato che ha permesso ai ciechi di poter leggere e studiare, aprendo così loro la strada per comunicare con il mondo. Per il Comune è intervenuta la Presidente del Consiglio comunale Simona Pasquali che ha ricordato come la scelta di intitolare questo giardino a Braille non sia stata casuale, ma dettata dal fatto di essere facilmente accessibile e molto frequentata, soprattutto da bambini.
Momento di soddisfazione anche per l’Assessore alla Vivibilità sociale Rosita Viola, che ha seguito l’intero percorso che ha portato al cerimonia di oggi: l’iniziativa fa seguito infatti alla decisione della Commissione Toponomastica, avvenuta nel 2017, di accogliere l’istanza inoltrata dall’Unione Ciechi di Cremona di intitolare una via o uno spazio pubblico a Louis Braille, riconoscendo l’alto profilo della persona e l’importanza del suo operato. L’assessore si è impegnata a fare il possibile per posare una targhetta in braille, all’ingresso del giardino, per consentire anche ai non vedenti di sapere che questo giardino è dedicato a colui che ha ideato l’alfabeto tattile.
Sono inoltre intervenuti Mario Piccoli, Comandante provinciale dei Carabinieri, Maria Grazia Tozzi, Presidente del Comitato di Quartiere 11 (Cascinetto – Villetta – Concordia), a sottolineare il sostegno della comunità a tale iniziativa, Mariarosa Romanini e Amedeo Diotti in rappresentanza delle associazioni aderenti al Coordinamento Disabilità (CODIS) istituito presso il Forum del Terzo Settore di Cremona e del Cremonese.

© Riproduzione riservata
Commenti