Un commento

Strada Sud, Marchi chiede
a Cremona di mantenere
la riqualificazione viabilistica

Torna alla carica il sindaco di Gerre de Caprioli, Michel Marchi, sul tema della Strada Sud, che da sempre caldeggia e ritiene importante. Tanto che nelle osservazioni nell’ambito della Vas – la valutazione ambientale strategica – scrive all’amministrazione comunale chiedendo che siano mantenute nel Pgt del Comune di Cremona la riqualificazione di tratti di strade già esistenti all’interno del tracciato della Strada Sud, che non provocano consumo di suolo e vanno a fare da bretella, togliendo anche il traffico in via Giordano. Si tratta del tratto di via Bosco (dall’incrocio con via Argine Panizza all’incrocio con via Diritta) del tratto di via Diritta (dall’incrocio con via Bosco sino all’incrocio con via San Rocco) e via San Rocco dall’incrocio con via Diritta fino al cavalcavia dell’autostrada.

Questi interventi infatti, secondo Marchi, potrebbero risultare una valida alternativa al transito in via Giordano, verso l’ospedale e il casello autostradale. Nelle osservazioni il sindaco di Gerre auspica che le proposte del Comune di Cremona circa una revisione della segnaletica stradale volta alla riduzione del traffico, in particolar modo sulla via Giordano, non implichi per il Comune di Gerre de’ Caprioli e per i suoi residenti, l’obbligo a utilizzare esclusivamente la tangenzialina per raggiungere il capoluogo, inibendo in qualche modo il transito sulla via Bosco.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Sorcio Verde

    Chiaro esempio di quanto siano in sintonia tra loro quelli del PD.