Cronaca
Commenta5

Scappa dal camion diretto al macello. Gallina salvata dai veterinari

Il suo destino era segnato come quello di tutti gli altri esemplari in viaggio verso il macello. Ma con un gesto, forse involontario, se ne è sottratta, sfuggendo a una fine che sarebbe stata certa. Inizia così la storia di Peppina, una gallina comune allevata in un allevamento intensivo esclusivamente per produrre carne che mentre si trovava stipata in gabbia su un camion che l’avrebbe portata al macello è riuscita a scappare lanciandosi dal mezzo. A trovarla e a soccorrerla è stato un uomo lungo la provinciale che porta ad Antegnate che l’ha portata subito alla clinica veterinaria di Crema, già legata alle cronache per la storia di Pallino, il cane di Castelverde a lungo ritenuto vittima di sevizie da parte di sconosciuti ma che in realtà si era autoamputato le falangi delle zampe posteriori. Al momento, come sembra scrivere in prima persona la pollastra sulla pagina Facebook della clinica “Sto bene..tanto frastornata ma sto bene ..e ora pian piano imparerò a camminare e a vivere rispettata e con dignità come tutti gli animali dovrebbero!” Nessuna frattura, solo una piccola ferita, ma complessivamente l’animale è in buone condizioni, salvo non riuscire a camminare per l’eccessivo peso. I broiler – spiegano i veterinari – sono allevati all’ingrasso già da pulcini e vengono tenuti in gabbie piccole proprio per non farli muovere, così aumentano sempre di più il peso senza perderlo e come dovrebbero finire tutte le storie come la sua, Peppina ha già la sua prima vera casa. Ad adottarla sono stati i titolari della clinica, Laura Gatti e Angelo Bettinelli che la terranno con loro, insieme con gli altri animali recuperati, in tutto 4 cani e 6 gatti, due coniglietti un pappagallo.

Michela Cotelli

© Riproduzione riservata
Commenti