Commenta

Le categorie economiche
scrivono a Fontana: 'In Giunta
un assessore cremonese'

Parte dall’Associazione Industriali, ed è stata condivisa dalla quasi totalità delle categorie economiche cremonesi, la richiesta al neo presidente della Regione Attilio Fontana di chiamare in Giunta esponenti politici che siano espressione del territorio cremonese. La lettera, datata 8 marzo, e firmata dal presidente Francesco Buzzella, inizia con i complimenti a Fontana per il risultato elettorale e successivamente entra nel vivo:  “Il nostro territorio cremonese – si legge -, che rappresenta una parte significativa del sud della regione, e che negli anni ha dimostrato segnali importanti di crescita, come testimonia ad esempio l’incremento dell’export, vuole essere protagonista della ripresa economica e sociale che sta interessando la nostra regione. Le sfide e le opportunità del contesto economico fanno emergere sempre più la centralità della dimensione territoriale e quindi se abbiamo territori forti e competitivi abbiamo una regione forte e competitiva”.

Le sfide e le opportunità del contesto economico fanno emergere sempre più la centralità della dimensione territoriale e quindi se abbiamo territori forti e competitivi abbiamo una regione forte e competitiva. Fermamente convinti e consapevoli delle grandi potenzialità del proprio territorio, gli attori del mondo economico locale vorrebbero essere parte attiva di questo processo competitivo, che ha appunto nel rilancio dell’impresa e dell’occupazione i suoi asset strategici; per queste ragioni tutti assieme ci permettiamo di invitarLa a considerare l’opportunità di individuare un rappresentante della nostra provincia, quale componente della Sua Giunta. Ringraziamo per l’attenzione e Le formuliamo i migliori auguri di buon lavoro per il prossimo quinquennio”.

Nel toto nomi sulla composizione della giunta Fontana, non figura in effetti nessun nome cremonese. Salvini, assoluto vincitore di queste elezioni con quasi il 30% a livello regionale, vorrebbe sette posti per la Lega lasciando a Forza Italia quattro rappresentanti tra cui il vicegovernatore, oltre alla presidenza del consiglio. Un assessorato andrebbe a Fratelli d’Italia, e il nome più spendibile è quello di Viviana Beccalossi. Mariastella Gelmini, plenipotenziaria di Berlusconi per Forza Italia preme invece per sei assessori. Ma in nessun caso, per ora, sono usciti nomi che siano espressione del territorio cremonese.

 

© Riproduzione riservata
Commenti